Il docente di Educazione Fisica e i video per stare vicino ai ragazzi

Di Marta Ferrucci.

Nell'emergenza sanitaria da coronavirus anche i docenti di Educazione Fisica si attivano. Ecco come, nel racconto di un Professore che scrive dal Piemonte

Educazione Fisica al tempo del Coronavirus

Educazione Fisica al tempo del coronavirus
Educazione Fisica al tempo del coronavirus — Fonte: istock

In tempo di emergenza sanitaria anche i docenti di Educazione Fisica si organizzano. “L’obbiettivo principale è stare vicino ai ragazzi”, ci scrive Elio, un docente di Educazione Fisica che insegna nella scuola media Giovanni XXIII di Arona e alla scuola media di Lesa e Meina. Si definisce “in forma ma anzianotto” e “non molto tecnologico” tuttavia, grazie al supporto dei colleghi e alle ore di formazione online con gli esperti di informatica, ha trovato un modo per stare vicino ai suoi studenti.

Aiutato da anni di attività svolta come istruttore di fitness preparo dei video di esercizi a corpo libero che svolgo per loro in minilezioni della durata di 10 minuti. Di questi video se ne trovano a centinaia su internet ma io penso che per i miei alunni fare gli esercizi con il loro prof (virtuale) sia confortante e sicuramente più stimolante. La valutazione sara' fatta in videoclasse dove chiederò ad ognuno di loro di eseguire in un minuto il massimo numero di ripetizioni di un determinato esercizio. Siamo tutti consapevoli che non si possono sostituire le lezioni in palestra o in classe, ma mai come in questo periodo di emergenza, mi sono sentito orgoglioso di fare parte di una categoria che si è attivata, in tutta Italia, per ogni materia e tra mille difficoltà con lo scopo di stare vicino ai propri allievi”.