Tesina sul disagio dell'uomo e la società moderna per la maturità 2019

Di Barbara Leone.

Tesina sul disagio dell'uomo e la società moderna. Collegamenti in italiano, filosofia, latino, inglese, storia, greco, fisica e storia dell'arte

TESINA SUL DISAGIO DELL'UOMO E LA SOCIETÀ MODERNA

Tra i maturandi c'è chi fin dal primo giorno dell'anno è costantemente alla ricerca di argomenti originali per la propria tesina di maturità, e chi invece preferisce dedicarsi a qualcosa di più classico. Fra gli argomenti più gettonati, ma anche più standard, c'è senz'altro il rapporto tra l'uomo e la società, esemplificato nel tema del "Disagio dell'uomo". Qiestpo tema è un evergreen, sviluppabile in varie forme, partendo magari dal disagio dell'individuo che non ha più certezze. Ecco alcuni esempi dei vari collegamenti che si possono fare tra le diverse materie (italiano, filosofia, latino, inglese, storia, greco, fisica e storia dell'arte) per sviluppare un percorso multidisciplinare su questa tematica. E' sicuramente un argomento più complesso ma lascia molta libertà nei collegamenti con le materie. Iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2019 per rimanere aggiornato su tutte le news dell'esame!

Come si scrive una tesina di maturità: ecco la guida che ti spiega, passo dopo passo, come si scrive un percorso multidisciplinare.

Tesina di maturità sul disagio dell'uomo
Tesina di maturità sul disagio dell'uomo — Fonte: ansa
  • Italiano: Da Leopardi a Pirandello (Leopardi ha vissuto il disagio del suo tempo: si possono analizzare le varie fasi del suo pessimismo. Alla base della visione del mondo di Pirandello c'è la crisi della filosofia positivistica e della società borghese ottocentesca, che erano alle radici della civiltà decadente: si può analizzare il suo umorismo); Svevo.
  • Latino: Seneca e la tragedia Fedra
  • Greco: figura di Elettra; moti dell'animo nella Fedra di Euripide e nella Medea di Apollonio Rodio
  • Storia: la resistenza antifascista (analisi degli uomini che durante tutto il fascismo hanno provato il disagio di doversi dire "uomini" alla stregua di coloro che uccidevano per il potere, che combattevano per la voglia di conquista e che sterminavano un popolo per un delirio di onnipotenza. In molti hanno scelto di ribellarsi a questo degrado, preferendo il rischio di morire piuttosto che la perdita del rispetto per loro stessi).
  • Filosofia: Freud e Shopenhauer (quest'ultimo ha avuto una visione molto pessimistica dell'esistenza).
  • Inglese: Virginia Woolf; Samuel Beckett e Aspettando Godot (opera con la quale inizia il teatro dell'assurdo).
  • Fisica: teoria quantistica
  • Storia dell'arte: Salvador Dalì; Edvard Munch e "L'urlo" (tutta la sua vita è accompagnata da un senso di solitudine che lo ha spinto sempre di più a fuggire dalla realtà).

Risorse didattiche per aiutarti a preparare la tesina: