Diplomati 2021: soddisfatti e alla ricerca di stabilità. La XIX indagine AlmaDiploma

Di Veronica Adriani.

Soddisfatti da studio e orientamento, ma intenzionati a trovare una professione stabile. Sono i diplomati 2021 nell'ultima indagine Alma Diploma

DIPLOMATI 2021

Il profilo dei diplomati 2021 è nell'ultima indagine AlmaDiploma
Il profilo dei diplomati 2021 è nell'ultima indagine AlmaDiploma — Fonte: getty-images

I diplomati sono complessivamente soddisfatti dei loro docenti e del loro percorso scolastico: la soddisfazione dei ragazzi torna ai livelli del 2019.

la soddisfazione complessiva dei docenti raggiunge l’80,3%, mentre quella del percorso scolastico arriva al 70,4%. Nel dettaglio, la soddisfazione per l’esperienza complessiva riguarda l’80,5% per i liceali, il 79,2% per i tecnici e l’83,7% per i professionali, mentre la soddisfazione per la disponibilità al dialogo dei docenti è del 67,6% per i liceali, al 72,1% per i tecnici e all’82,0% per i professionali.

Fonte: ufficio-stampa

Le strutture scolastiche vengono ugualmente apprezzate: la soddisfazione per le aule, ad esempio, nel 2021 si attesta al 62,2%, con lievi differenze per tipo di diploma (62,1% per i liceali, 62,5% per i tecnici, 60,5% per i professionali). Ma la cosa più importante è che i diplomati 2021 rifarebbero la loro scelta tornando indietro. Una scelta che convince oltre la metà dei diplomati italiani: il 60,7% si iscriverebbe nuovamente nella scuola scelta al termine delle medie.

ATTIVITÀ DI RECUPERO E ORIENTAMENTO

I ragazzi intervistati hanno apprezzato anche per le attività di recupero: il 72,5% dei diplomati del 2021 ha apprezzato i corsi messi a sisposizione dalle scuole, anche se il livello di soddisfazione varia sensibilmente a seconda del voto di diploma ottenuto: raggiunge infatti il 74,9% tra chi ha ottenuto un voto elevato alla maturità, mentre si ferma al 69,6% tra chi si è diplomato con voti inferiori.

Fonte: ufficio-stampa

Utile anche l'orientamento per le scelte post-diploma: il 79,4% ha svolto attività di orientamento organizzate dalla scuola, anche se nell’ultimo anno queste attività si sono ridotte, in particolare nei percorsi professionali e nei tecnici.

Particolarmente interessante è il dato che riguarda le prospettive di lavoro: il 94,0% dei diplomati ha indicato come rilevante la stabilità del posto di lavoro (91,8% per i liceali, 94,8% per i tecnici e 95,4% per i professionali). Sembra un dato molto alto, ma si deve tenere conto del fatto che dal 2019 in realtà si è sensibilmente ridotto.

DIPLOMATI E LAVORO: CONDIZIONE OCCUPAZIONALE

Rilevante anche il punto di AlmaDiploma sulla condizione occupazionale dei diplomati 2020 e 2018: cosa fanno gli studenti intervistati a un anno e a tre anni dal diploma?

I risultati sono nello schema qui sotto, dove si vede che la maggior parte di loro ha proseguito con gli studi, dedicandosi del tutto a questi ultimi o lavorando mentre studia.

Fonte: ufficio-stampa

Leggi anche: