Scuole chiuse: Tutte le piattaforme attive per la didattica a distanza

Di Veronica Adriani.

Scuole chiuse per Coronavirus: ecco tutte le piattaforme nate per la didattica a distanza e attive in questi giorni. L'elenco completo per studiare

DIDATTICA A DISTANZA

Didattica a distanza: le piattaforme attive
Didattica a distanza: le piattaforme attive — Fonte: istock

Dopo la decisione del Governo di chiudere le scuole in tutta Italia fino al 15 marzo è stato necessario attivarsi per trovare un metodo didattico alternativo che possa garantire la continuità di apprendimento agli studenti.

La prima risposta, quella più istituzionale, viene direttamente dal MIUR, che col neonato portale per la didattica a distanza offre una serie di piattaforme dedicate a bambini e ragazzi:

  • Webinar promossi da Indire
  • Google suite for Education
  • Strumenti Office gratuiti
  • Materiali multimediali da RaiPlay, Treccani scuola e Fondazione Reggio Children.

DIDATTICA A DISTANZA: PEARSON

Ma la maggior parte degli strumenti è dedicata ai docenti, garantendo loro l'accesso ai portali di didattica online con risorse aggiornate da condividere con gli studenti. In questo solco si inserisce ad esempio l'iniziativa di Pearson, Pearson Kilometro Zero, che contiene:

  • Risorse didattiche digitali per ciascuna area disciplinare – da condividere con gli studenti –, video- lezioni e materiali interattivi per organizzare la lezione in remoto e proseguire l’attività di insegnamento
  • Materiali di aggiornamento per docenti: un ciclo di webinar gratuiti su Insegnare e formarsi a distanza, con focus sulle metodologie per l'insegnamento in remoto; ore di formazione in digitale certificata sui temi più attuali della didattica; incontri conautori e approfondimenti sulle novità editoriali e i prodotti Pearson in modalità live-streaming.
  • Per i docenti di inglese, è prevista un’area dedicata, con webinar, video e materiali formativi in lingua.
  • Prodotti digitali Pearson per lo studio a distanza dedicati agli studenti: MYAPP, Libro liquido e Didastore, attraverso i quali i docenti possono assegnare agli studenti testi, video ed esercizi, monitorare la loro attività e supportarli a distanza.

SCUOLA A DISTANZA

Simile è l'iniziativa messa a punto da Cisco, Google, IBM e Weschool by Tim, #lascuolacontinua. Il progetto prevede la creazione di una community virtuale per scuole, dirigenti e docenti. Il progetto è ideato da Ilaria Capua e promosso dall’Associazione Copernicani con il supporto metodologico del Centro Studi Impara Digitale.

Lo scopo è quello di permettere a chi lavora nella scuola di contare su un supporto che li aiuti nell'adozione di piattaforme gratuite per creare classi digitali, condividere contenuti, verificare l'apprendimento e fare videolezioni a distanza.

Stessa filosofia è quella dietro ad altre due piattaforme:

  • Scuolabook network, la piattaformqa di Olivetti pensata per creare classi virtuali e condividere contenuti, con la possibilità di usufruire anche degli ebook a disposizione sul portale
  • Google classroom, la piattaforma di Google che permette di creare spazi di condivisione e veri e propri corsi cui gli studneti possono iscriversi col proprio account.
  • Scuolab, iniziativa dell'azienda specializzata in Digital Transformation Protom. Da ora fino alla fine dell'anno scolastico in corso saranno concesse sulla piattaforma 21 esperienze laboratoriali in cloud, sviluppate a partire dai programmi ministeriali di Fisica degli Istituti Superiori, che consentiranno agli studenti di condurre attività sperimentali a casa, seguiti da remoto dai propri insegnanti.

PIATTAFORME DIGITALI PER LO STUDIO DELLE LINGUE

Diverso è il mondo della didattica online delle lingue, dove già da anni le piattaforme digitali sono un supporto all'apprendimento, anche autonomo. Per gli insegnanti sono nate in particolare tre piattaforme gestite da Cambridge English per la preparazione degli esami di certificazione linguistica e per migliorare le proprie competenze:

  • The Digital Teacher, strumento di formazione per docenti.
  • Weekly, un “exam preparation planner” gratuito  che permette di creare corsi personalizzati per i livelli A2, B1 e B2.
  • Write & Improve, una piattaforma gratuita messa a disposizione da Cambridge English, che analizza i testi scritti e dà un feedback immediato, segnalando errori e imperfezioni.