Dantedì, 25 marzo 2023: una nuova iniziativa di Rai Cinema nella Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri

Dal 25 marzo, in occasione del Dantedì, il corto “Inferno” e il secondo capitolo completamente inedito “Purgatorio” de “La Divina Commedia VR” saranno disponibili su RaiPlay e Rai Cinema Channel.

Dantedì, 25 marzo 2023: una nuova iniziativa di Rai Cinema nella Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri
ufficio-stampa

Le iniziative in programma promosse da Rai Cinema per presentare i due capitoli de “La Divina Commedia VR”

Sabato 25 marzo sarà presentata la versione VR dei due capitoli (“Inferno” e “Purgatorio”) che coinvolgerà, in contemporanea, diversi spazi di fruizione sul territorio nazionale tra Firenze, Milano e Torino. Nel dettaglio, dalle ore 11, del 25 marzo: a Firenze presso il Museo Casa di Dante in via Santa Margherita 1; a Milano al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci via San Vittore 21/via Olona e a Torino al Museo Nazionale del Cinema Mole Antonelliana via Montebello 20.

L'Inferno
Fonte: ufficio-stampa

Alle 11 alla Casa di Dante, a Firenze, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del progetto. A margine, sarà allestito un corner VR per dare la possibilità al pubblico di fruire dei contenuti. Ospiti dell’incontro con la stampa, alle ore 11.30: Paolo Del Brocco A.D. Rai Cinema; si attende la presenza del Governatore della Regione Toscana Eugenio Giani; Giovanni Verreschi, A.D. ETT S.p.A. Gruppo SCAI; Adele Magnelli ideatrice e curatrice del progetto, International Project Manager, ETT S.p.A. Gruppo SCAI; Carlo Rodomonti, responsabile del marketing strategico e digital di Rai Cinema; Tullia Carlino Resp.Coordinamento Museo ed Eventi Casa di Dante; il regista Federico Basso; Roberto Celestri, filmmaker e content creator. Modera la giornalista Raffaella Salamina.

La proiezione in anteprima

In anteprima, dunque, la proiezione in lineare e in VR del secondo capitolo “La Divina Commedia VR: Il Purgatorio”. Da un’idea di Adele Magnelli, il corto è scritto e diretto da Federico Basso, su soggetto di Alessandro Cavallaro che ha curato la supervisione scientifica e la selezione dei versi. Il cortometraggio, della durata di circa otto minuti e trenta, accompagnato dalla voce dell’attore Francesco Pannofino, permette allo spettatore di vestire i panni del Sommo Poeta e di varcare le soglie del Purgatorio per intraprendere il suo viaggio.

Il Purgatorio si manifesta in tutta la sua imponenza: una montagna rocciosa che svetta al centro dell’emisfero australe, nell’oceano. Usciti dall’Inferno, in questo regno è ammesso lo scorrere del tempo: qui si conoscono l’alba e il tramonto, il giorno e la notte, e la luce è declinata in tutte le sue tonalità. Entrato in questo scenario primordiale lo spettatore varcherà in soggettiva, con gli occhi di Dante, la soglia del Purgatorio: una porta nella roccia, custodita da un angelo armato di spada.

La prima cornice è quella dei superbi: anime costrette da enormi massi a guardare dimessamente a terra, là dove sono rappresentate scene di umiltà e di superbia: storie scolpite in altorilievi prodigiosamente animati in un “visibile parlare”. A seguire le pene degli invidiosi, accasciati al suolo con gli occhi cuciti, e i lussuriosi, che avanzano drammaticamente nel fuoco dell’ultima cornice.

Infine, giunti nel Paradiso Terrestre, appare la donna che ha mosso Dante al viaggio attraverso i primi due regni: Beatrice. Si riaccende l’antico fuoco d’amore, seguito dalla promessa dell’ultima tappa, quella del Paradiso Celeste. Dopo un sofferto pentimento, Dante sarà finalmente pronto a estinguere il ricordo di ogni peccato, ormai “puro e disposto a salire a le stelle”.

La Divina commedia in VR. Purgatorio
Fonte: ufficio-stampa

Un'opera in 3D

Le ambientazioni sono state interamente modellate, sculptate e dipinte in 3D. Animazione di piante, fuoco ed acqua sono state realizzate sulla base di parametri fisici, facendo interagire nelle simulazioni fino a 100 milioni di particelle. Per quello che riguarda la figura umana, che nel Purgatorio diviene più centrale rispetto all'Inferno, si è optato per l'integrazione in compositing di attori ripresi in green screen in quelle scene che prevedono primi piani in cui si percepiscono il volto e le espressioni. Le scene di folla sono state realizzate riprendendo i movimenti reali di attori (MOCAP: motion capture), e riportando tali movimenti su character 3D. Inoltre, le colonne sonore originali sono firmate da Marco Morini, un’opera che pone particolare attenzione al sound design per arricchire l’esperienza dello spettatore a 360° gradi.
Inoltre, ETT Gruppo Scai ha collaborato alla realizzazione del percorso educational di gaming all'interno del metaverso di Rai Cinema, su The Nemesis, piattaforma di intrattenimento che offre innovative esperienze di realtà virtuale. ETT ha curato la consulenza letteraria per la ricostruzione della selva oscura e la sceneggiatura dell’esperienza nel metaverso. Il percorso di gaming – online da giovedì 22 marzo - è completamente gratuito e accessibile da desktop e app mobile. Nelle vesti di Dante, il player si ritroverà a vivere un’avventura ispirata alla Divina Commedia, in una esperienza di gioco unica ed immersiva. In palio, la visione in anteprima esclusiva del cortometraggio "Inferno" di Federico Basso con la voce di Francesco Pannofino, primo capitolo della produzione "La Divina Commedia VR".

I corti “Inferno” e “Purgatorio” saranno resi disponibili dal 27 marzo anche sull'app Rai Cinema Channel VR.

Fonte: ufficio-stampa

Il podcast sulla Divina Commedia di Dante

Ascolta su Spreaker.
Un consiglio in più