Dalla Preistoria alla Storia: riassunto

Di Redazione Studenti.

Riassunto degli eventi più importanti che hanno segnato il passaggio dalla Preistoria alla Storia

DALLA PREISTORIA ALLA STORIA

Quando è avvenuto il passaggio dalla Preistoria alla Storia?
Quando è avvenuto il passaggio dalla Preistoria alla Storia? — Fonte: getty-images

La Preistoria è il periodo che universalmente si riferisce a tutto ciò che è avvenuto prima della storia propriamente detta, di cui non abbiamo documenti scritti.

Si divide in periodi geologici: era archeozoica, era paleozoica, era mesozoica, era cenozoica, era neozoica.

L’Uomo è comparso sulla Terra nell’ultima era.

ORIGINE DELL'UOMO

La teoria evoluzionistica vede nella scimmia l'antenato dell'uomo. Le differenze fra le due specie sarebbero principalmente due:

  • L’uomo cammina in posizione eretta, la scimmia no;
  • L’uomo è in grado di elaborare un pensiero complesso, la scimmia no.

La discendenza dell’uomo dalla scimmia si ha con la seguente catena di derivazioni: scimmia - pitecantropo - Uomo di Neanderthal - Homo Sapiens - Homo sapians sapiens (o uomo attuale).

Ascolta su Spreaker.

ETÀ DELLA PIETRA

La preistoria è detta anche età della pietra poiché gli utensili si costruivano esclusivamente con la pietra. Sulla base di questi utensili la preistoria si divide in due periodi:

  • Paleolitico, caratterizzato da utensili di pietra scheggiata;
  • Neolitico, caratterizzato da utensili di pietra levigata.

COME VIVEVA L'UOMO PREISTORICO

L’Uomo del Paleolitico si nutriva di ciò che proveniva direttamente dalla natura, e la continua ricerca del cibo lo costringeva a condurre una vita nomade.

L’Uomo trovava rifugio in grotte naturali, mentre nel neolitico era diventato sedentario e si era stabilito in villaggi. Sulla terraferma si trovavano le capanne, sulle rive dei laghi o in mezzo all’acqua invece le palafitte.

Gli uomini del Neolitico impararono a cacciare e ad allevare ed erano abili agricoltori.

LA SCOPERTA DEL FUOCO

Nella metà del paleolitico l’uomo sapeva già creare il fuoco, con le scintille prodotte dallo sfregamento di pietro o bastoncini di legno. Con la scoperta del fuoco l’uomo poté costruire utensili più robusti, cucinare le carni, scaldarsi, costruire vasi di ceramica.

L'ARTE NELL'ETÀ DELLA PIETRA

Dell’età paleolitica sono state ritrovate delle incisioni che raffigurano soprattutto animali.

Le regioni europee particolarmente ricche di grotte decorate sono tre: il Périgora, i Pirenei e il levante spagnolo.

Infine compaiono stupendi affreschi, che risalgono a circa 30000 anni fa. Essi raffigurano animali, figure umane e qualcuno è collegato alla celebrazione di riti importanti.

PREISTORIA: VITA RELIGIOSA

L’uomo della preistoria riteneva che la morte non fosse la fine totale dell’esistenza umana.

I defunti venivano sepolti rannicchiati, nella stessa posizione che il bambino ha nel grembo materno prima di nascere (come se il defunto aspettasse una nuova nascita). Altre volte il defunto veniva girato su un fianco, come se un giorno si dovesse risvegliare.

DALLA PREISTORIA ALLA STORIA

Il modo più antico di esprimere il pensiero fu il disegno. Le parole che però non corrispondono a oggetti fisici venivano espresse attraverso simboli: tale modo di espressione è detto scrittura ideografica. Dall’espressione con i simboli si passò all’espressione del suono della parola, scrittura fonetica. Gli Egizi, poi, arriveranno alla scrittura alfabetica.

Leggi anche: