20 curiosità sulle serie TV che non puoi non sapere

Di Veronica Adriani.

20 curiosità sulle serie TV del momento che non puoi non conoscere se sei un vero amante dei telefilm. Scopri tutto su GOT, Gomorra, TBBT e le altre

CURIOSITÀ SULLE SERIE TV DEL MOMENTO

Sai proprio tutto sulle serie tv? Scoprilo con noi!
Sai proprio tutto sulle serie tv? Scoprilo con noi! — Fonte: istock

Parlare di serie TV del momento non è sempre semplicissimo: tra le tante serie TV amate dagli appassionati del genere ce ne sono infatti di storiche. Basti pensare a The Walking dead, giunta ormai alla nona stagione, o a Game of Thrones, che ancora oggi - e da più di un anno! - sta tenendo tutti i fan col fiato sospeso per il gran finale dell'ottava stagione.

Proprio quelle che da anni tengono (soprattutto) grandi e (un po' meno) piccini incollati allo schermo, sono le serie TV che hanno creato attorno a sé un vero patrimonio di racconti, aneddoti, curiosità che un vero fan non può non conoscere. Sei pronto a metterti alla prova? Andiamo!

SERIE TV: CURIOSITÀ

Ecco qualche curiosità sulle serie TV che forse non conosci:

  1. Cominciamo con un indovinello: come fa di cognome Penny, la protagonista di The big bang theory? Se ti stai scervellando per ricordarlo ma proprio non ci riesci, niente paura: semplicemente, non puoi saperlo. Il cognome di Penny, infatti, non è stato mai annunciato in nessuna delle 12 stagioni di cui si compone la serie.
  2. L'attrice che interpreta Amy ha davvero anche una laurea in neuroscienze. Ma non solo: ne ha anche una in lingua ebraica e in studi ebraici.
  3. Esiste una specie di api è stata chiamata Euglossa Bazinga in onore di Sheldon.
  4. Passiamo ora a parlare di Game of Thrones. Sai com'è venuta in mente l'idea della Barriera a George R.R. Martin? Guardando il Vallo di Adriano, la lunga costruzione fortificata oggi ancora visibile nell'Inghilterra settentrionale.
  5. La lingua Dothraki è stata effettivamente creata da zero: la Language Creation Society ha dato vita a quasi 3000 parole che sono state servite all'interno della serie.
  6. Il personaggio di Jeoffrey è stato ispirato all'imperatore romano Caligola.
  7. Yara Greyjoy nel libro si chiamava in realtà Asha.
  8. Ma qual è la serie più longeva di sempre? Te lo diciamo noi: Doctor Who. È nata nel 1963 dalla BBC.
  9. Tra i suoi fan ce n'è anche qualcuno speciale. Un esempio su tutti? La Regina Elisabetta.
  10. A proposito di Regina: sai quanto è costato l'abito da sposa indossato da Claire Foy per interpretare Elisabetta in The Crown? Ben trentasettemila dollari.
  11. Torniamo negli Stati Uniti ora, per una delle serie TV più amate e più durature di sempre. Se hai mai desiderato interpretare uno degli zombie di The Walking Dead, sappi che per farlo dovrai sostenere un provino. E se sarai così bravo da passarlo, dovrai essere sottoposto a un allenamento specifico per essere credibile.
  12. A differenza della serie in italiano, in quella in lingua originale gli zombie non vengono mai chiamati "zombie".
  13. Passiamo ora a una serie recentissima, di cui per ora è stata prodotta una sola stagione (si parla però già di una possibile seconda stagione): Russian Doll. La serie targata Netflix in cui la protagonista è costretta  a rivivere all'infinito il giorno del suo compleanno, è stata scritta e prodotta da un team tutto al femminile. Natasha Lyonne, che interpreta la protagonista Nadia, è anche sceneggiatrice e regista.
  14. La colonna sonora di Russian Doll è un piccolo capolavoro, pensato per raccontare i vari momenti della serie: artisti indipendenti con brani che raccontano ciò che accade, brani elettronici per i momenti psichedelici e addirittura Beethoven per l'ingresso dell'alter ego di Nadia.
  15. Altra serie che ha riscosso un gran successo di pubblico entrando a far parte di una certa tipologia di serie cult è 13 reasons why, tratta dall'omonimo libro di Jay Asher, 13. Nonostante le grandi somiglianze con il libro, alcune cose divergono nella serie. Un esempio? Nel libro Clay ascolta tutti i nastri in una notte.
  16. Per risollevare il morale del cast nei momenti più duri, sul set di 13 erano presenti in scena dei cuccioli per la pet-therapy.
  17. Forse non l'hai notato, ma sia Clay che Hannah hanno appeso in stanza un poster degli Arcade Fire.
  18. Le scene cambiano visivamente tra prima e dopo la morte di Hannah: più luminose prima, più cupe dopo. L'effetto è voluto, perché il pubblico possa capire immediatamente se la scena che sta visualizzando è quella di un flashback o meno.
  19. La produttrice esecutiva della serie è Selena Gomez, che però non ha voluto prendere parte alla serie come attrice. Ha dichiarato però di tenere molto alla "veridicità" del racconto, perché lei stessa ha sperimentato su di sé ansia, attacchi di panico e depressione.
  20. Chiudiamo con una serie italianissima, giunta alla sua quarta stagione. Stiamo ovviamente parlando di Gomorra, ispirata al best seller di Roberto Saviano. In realtà le differenze con il libro (e il relativo film) sono enormi: l'unica attinenza è legata alla faida tra clan. Anche qui, infatti, la cronaca la fa da padrone: i personaggi della serie sono stati ricalcati sulle vicende di una famiglia realmente esistente e delle persone che le ruotavano attorno.