Coscienza o coscenza? Come si scrive

Di Redazione Studenti.

Coscienza o coscenza? Si scrive con o senza la i? Scopri la forma ortografica corretta e l’origine di questa parola

COSCIENZA O COSCENZA? COME SI SCRIVE

Coscienza o coscenza? Come si scrive
Coscienza o coscenza? Come si scrive — Fonte: istock

La grammatica italiana è quella cosa ricca di regole – alcune delle quali per molti ancora incomprensibili! – ed eccezioni di ogni sorta. Un dubbio continuo, fra grafie e pronunce di gruppi consonantici e non, che porta a dilemmi come quello che stiamo per risolvere. Si scrive coscienza o coscenza?

COSCIENZA CON O SENZA I

Sciogliamo subito il dilemma: la grafia giusta della parola è coscienza, con la i. Eppure – lo avrai notato! – il gruppo consonantico sc- non modifica la sua pronuncia in base alla presenza o meno della i, che in questo caso è praticamente inesistente, all’orecchio.

E allora, se la i non si sente, perché mantenerla?

CONSCIENTIAM E COSCIENZA

La risposta è nella grafia latina da cui la parola prende origine: conscientiam, stessa origine di altre parole derivate dalla stessa radice, come ad esempio coscienzioso, cosciente.

In altri casi questo “omaggio” al latino non è utilizzato, come nel caso di conoscenza, dove la regola che non vuole la i dopo il gruppo consonantico sc- viene correttamente applicata.

COSCIENZA: SIGNIFICATO

Per coscienza si intende la capacità degli individui di dare un significato e un valore agli atti che si compiono. Avere, ad esempio, coscienza di ciò che si dice e si fa, quindi essere in grado di darne anche un giudizio morale.