Cosa sono i massacri delle foibe | Video

Di Maria Carola Pisano.

Foibe: storia degli eventi e spiegazione del contesto storico che portò ai massacri delle foibe. Video a cura di Andrea Borello

CHE COSA SONO LE FOIBE

Cosa sono i massacri delle foibe. Guarda il video a cura di Andrea Borello
Cosa sono i massacri delle foibe. Guarda il video a cura di Andrea Borello — Fonte: redazione

Il 10 febbraio si celebra il Giorno del ricordo, un'occasione per ricordare i centinaia di italiani uccisi dai partigiani comunisti di Tito in Friuli Venezia Giulia. La Giornata del ricordo è legata al termine foibe: ma cosa sono le foibe? Sono grandi cavità verticali tipiche dell'Italia dell'Est.

Facciamo un passo indietro: all'epoca della Seconda Guerra Mondiale Croazia e Slovenia non esistevano. Al loro posto c'era una grande repubblica federale comunista, la Jugoslavia. 

I territori di confine abitati da slavi e italiani erano contesi da anni ma con la vittoria della Prima Guerra Mondiale erano andati all'Italia. Circa 500mila slavi si erano trovati a vivere per anni sotto l'oppressione italiana e avevano cominciato a sviluppare un forte rancore. Dal 1943 il controllo dell'Italia su questa zona diventa sempre più debole. A partire dall'8 settembre 1943 i partigiani comunisti di Tito cominciarono a rivendicare il possesso di quei territori e a maltrattare gli italiani. 

I crimini contro gli italiani prendono la forma di una vera e propria persecuzione: intere famiglie di italiani vengono legate e buttate dentro le foibe. Con la fine della Seconda Guerra Mondiale gli eccidi si fecero più frequenti e cruenti. Nella primavera 1945 l'esercito guidato da Tito marciò verso i territori del Venezia Giulia e inizialmente lo accolsero con entusiasmo, vedendolo come un liberatore dal nazi-fascismo. 

Ma Tito era interessato a riconquistare i territori e a cacciare gli italiani. Fino al 1947 tutti gli italiani che si rifiutavano di partire veniva gettati all'interno delle foibe, dove morivano a causa della caduta o di fame e sete nei giorni successivi. La Jugoslavia operò una vera e propria pulizia etnica. I massacri iniziarono a diminuire solo a partire dal febbraio 1947 quando grazie al Trattato di Parigi la Jugoslavia ottenne nuovamente territori come Fiume, Zara e altri. 

Le stragi perpetrate ai danni degli italiani dai partigiani di Tito rimasero a lungo nel silenzio. Ricerche più recenti stimano che le vittime sono tra le 5 e le 10mila, in più di 1700 foibe. Non furono uccisi solo fascisti o nemici politici ma chiunque si oppose alla violenza dei partigiani. Per la vicinanza temporale con la Giornata della memoria del 27 gennaio, il Giorno del ricordo e le foibe vengono spesso paragonate alla Shoah. Questo però è un errore storico da non commettere: sono due fenomeni di diversa portata, mossi da ragioni differenti. 

Nel 2005 il Parlamento italiano ha scelto di dedicare la giornata del 10 febbraio alla memoria delle vittime delle foibe: la giornata del ricordo. 

GUARDA IL VIDEO SULLE FOIBE

Per approfondimenti sui massacri delle Foibe e su quello che è accaduto ti riproponiamo le nostre fonti, utili per temi, tesine e ricerche:

Gli altri nostri video di storia e le biografie: 

  • Giornata della memoria
    Che cos'è e cosa rappresenta
  • Primo Levi
    Biografia e opere di uno dei più importanti autori del Novecento
  • Oskar Schindler
    Biografia e storia della Schindler's List, con cui l'imprenditore salvò tra i 1000 ed i 1300 ebrei dall'olocausto
  • Hitler
    Guarda il video sulla vita, l'ascesa e la morte del dittatore della Germania che stravolse il Novecento
  • Albert Einstein
    Vita, scoperte e curiosità del fisico tedesco che vinse il premio Nobel per la Fisica nel 1921. Video a cura di Andrea Borello
  • Galileo Galilei
    Guarda il video che ripercorre la vita e le scoperte dello studioso italiano
  • Maria Antonietta
    Chi era Maria Antonietta e perché era così odiata dal popolo francese? 
  • Anna Frank
    La storia della ragazza ebrea tedesca che ha scritto le sue memorie nel diario diventato testimonianza dell'Olocausto