Corso di laurea in Editoria e scrittura: 10 lavori che puoi fare con questo corso di studi

Cosa puoi fare dopo aver conseguito una laurea in editoria? Ecco dieci sbocchi di lavoro che possono aiutarti a scegliere il tuo futuro

Corso di laurea in Editoria e scrittura: 10 lavori che puoi fare con questo corso di studi
getty-images

Corso di laurea in Editoria e scrittura: 10 lavori che puoi fare

Fonte: getty-images

Chi ama scrivere e desidera farlo diventare la sua carriera dovrà certamente conseguire un titolo attinente come quello che si ottiene frequentando i corsi di Laurea in Editoria e Scrittura. Per iscriversi a questi corsi ovviamente è necessario terminare con successo la scuola secondaria di secondo grado e poi laurearsi nella facoltà prescelta – e ce ne sono molte, alcune delle quali molto indirizzanti.

Lavorare con i libri, con le parole o con tutto quello che riguarda il mondo dell’editoria è un sogno ambizioso, ma non irrealizzabile. Per capire davvero quali sono gli sbocchi di lavoro è importante conoscere le varie facoltà e, soprattutto, quali sono le figure professionali di spicco nel settore.

Lauree in editoria, giornalismo e scrittura: ce ne sono tante

Ecco alcune lauree che possono aiutarti a capire quanto è complesso e altamente specializzante il mondo del lavoro con le parole:

E moltissime altre ancora. Una volta scelto il proprio corso di laurea, esso fornirà alcuni strumenti importanti per accedere al mondo del lavoro che si sogna in futuro. Tuttavia, durante lo studio, possono sorgere vari dubbi e si può sempre cambiare idea. Specie in un paese dove la flessibilità lavorativa sta diventando sempre più importante.

Dunque viene naturale domandarsi: che possibilità di impiego si hanno seguendo un corso di laurea in editoria e scrittura?

Corso di Laurea in Editoria e Scrittura: uno studio AlmaLaurea

Diamo un’occhiata ai dati AlmaLaurea, dove 30 laureati sono stati intervistati nel 2022 per capire che cosa è accaduto loro una volta ottenuto il titolo. Circa il 66% di loro ha partecipato a un’attività di formazione post-laurea (es: collaborazioni volontarie, dottorati di ricerca, specializzazioni, master universitari, corsi di formazione professionali, attività sostenute da borse di studio). La maggior parte degli intervistati, ovvero circa il 40%, ha preso parte a uno stage aziendale.

La percentuale di impiego si aggira intorno al 73,3%, dove le donne hanno trovato più spazio degli uomini, anche se di poco. La maggior parte, circa l’81,9% dei laureati intervistati, lavora nel settore privato, specialmente nei servizi (istruzione e ricerca, ma anche pubblicità e comunicazione).

Content Manager Online

Una figura sempre più ricercata, e ambita è quella del web content manager, ovvero quella figura nell’ambito dell’editoria digitale che si occupa di curare i contenuti di un sito internet, dirigendo una squadra di articolisti con le giuste parole chiave per attirare l’attenzione del pubblico sul sito di riferimento.

Da non confondere con il web content editor, il quale scrive e inserisce a sua volta contenuti all’interno delle piattaforme, e comprende i concetti base di come redigere un articolo o un testo.

Scrittura tecnica (Technical Writer)

Una delle figure più ricercate nel mondo del lavoro editoriale è certamente quella che opera a stretto contatto con la scrittura tecnica. È uno scrittore, sì, ma è anche una figura che si è specializzata in maniera approfondita e accurata in un settore.

Per esempio: economia e finanza, investimenti, termoidraulica, farmaceutica, medicina, geopolitica. Si tratta di temi poco battuti dagli autori più generalisti e molto apprezzati dalle aziende, dalle case editrici e dai giornali: sono figure che hanno studiato e raccolto informazioni e hanno una cultura molto specifica in un tema dedicato.

Possono far parte degli scrittori tecnici anche gli esperti di moda, musica, bellezza, cinema e altro ancora. Tuttavia, più il tema è complesso e specifico, laddove lo scrittore generalista non può addentrarsi senza esperienza, più lo scrittore tecnico trova spazio.

Il technical writer è quella figura che si occupa per esempio dei libretti di istruzioni, dei bugiardini dei farmaci o si occupa di contenuti online altamente settoriali, dedicati per esempio alla biologia, alla sostenibilità ambientale, al business o a temi tecnici come la meccanica, l’elettronica e l’idraulica.

L’obiettivo di questa figura professionale è quello di trasformare concetti di settore in nozioni facilmente digeribili da un pubblico non competente.

Editor

L’editor è il curatore editoriale che si occupa di leggere e selezionare i testi degli scrittori, limandoli e aggiustandoli senza snaturarli per arrivare a costruire un prodotto appetibile per il grande pubblico. Un editor lavora a stretto contatto con l’artista, ovvero lo scrittore, ma deve comunque trovare un modo perché l’opera venga capita e apprezzata dal pubblico.

Correttore di bozze

Nessuno comprende l’importanza di un correttore di bozze finché non legge un testo pieno di errori di grammatica o di battitura, abbandonato a se stesso in un libro di carta o su un articolo online. Questa figura rilegge e individua gli errori, trasformando le opere e innalzandone il livello qualitativo.

Giornalista

Il giornalista iscritto all’albo opera nel settore dell’informazione e si occupa di scoprire e analizzare le notizie, al fine di offrirne una diffusione oggettiva e scevra di sotto testi. Il giornalista ha un codice deontologico a cui attenersi.

Insegnante di lettere

L’insegnamento nella scuola primaria o nella scuola secondaria è un’opzione molto valida per i laureati in Editoria che vogliono entrare a contatto con le nuove generazioni, avvicinandole con passione e vocazione al mondo della scrittura.

Responsabile delle risorse umane

I laureati in queste discipline trovano ampie possibilità nel settore privato in qualità di esperti di risorse umane. In pratica diventano degli headhunter, o delle figure specializzate nella selezione e nella gestione del personale, oltre che nell’amministrazione dello stesso.

Organizzazione di eventi

I laureati in editoria e scrittura trovano ampio spazio di lavoro nell’organizzazione degli eventi per il semplice fatto che la loro attitudine alla lingua scritta permette la creazione di opuscoli, materiale divulgativo e strumenti per l’organizzazione e la gestione di eventi pubblici o privati.

Articolista

L’articolista è una figura particolarmente ricercata dalle redazioni online, e dalle piccole e grandi aziende, per realizzare la popolazione dei siti web (ormai una vetrina indispensabile nel mondo della comunicazione) e nella gestione dei blog aziendali. Gli articolisti comprendono la scrittura per il web e scrivono in ottica SEO.

Scrittore

Il sogno di ogni laureato in scrittura è quello di scrivere un libro. Non molti laureati in scrittura sono anche scrittori, e non molti scrittori sono laureati in scrittura. Eppure, questa è la direttrice migliore per conseguire il proprio risultato: pubblicare in qualità di autore riconosciuto e affermato. Un lavoro insidioso e molto complesso, ma non impossibile.

Altri contenuti su laurea in Editoria e Scrittura

Un consiglio in più