Coronavirus e scuole chiuse, che fine fanno le prove Invalsi 2020?

Di Redazione Studenti.

Coronavirus e scuole chiuse, il 2 marzo però dovrebbero iniziare le prove Invalsi obbligatorie per la maturità

CORONAVIRUS E SCUOLE CHIUSE

Coronavirus e scuole chiuse, che fine fanno le prove Invalsi 2020?
Coronavirus e scuole chiuse, che fine fanno le prove Invalsi 2020? — Fonte: istock

Alle scuole chiuse per emergenza coronavirus nelle sette regioni di Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, si aggiungono anche quelle di Palermo e Napoli, mentre nelle Marche resteranno chiuse fino al 4 marzo. A proposito della chiusura delle scuole la Ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, sentita da Radio 24, ha detto che se le misure di contenimento del contagio da coronavirus avranno effetti immediati, dalla prossima settimana si potrà pensare a chiudere le scuole solo su base provinciale ma ogni decisione sarà presa con le autorità sanitarie. 

Per fronteggiare il problema delle lezioni perse dagli studenti il MIUR invita le scuole in cui l'attività didattica è sospesa ad attivare la didattica a distanza. Considerato che la situazione è molto delicata e di non facile risoluzione, il MIUR ha messo in campo una task force che supporti le scuole in questa fase.

PROVE INVALSI MATURITÀ 2020

Vi ricordiamo che dal 2 marzo dovrebbero cominciare le prove Invalsi obbligatorie per la maturità 2020, i test di italiano, matematica e inglese che devono essere somministrati al PC entro il 31 marzo. Recentemente l'istituto Invalsi ha confermato che le prove si svolgeranno, come previsto, dal 2 al 31 marzo