Coronavirus e scuola: la ricerca sulla seconda ondata di contagi

Di Marta Ferrucci.

Coronavirus e scuola: due scienziati italiani hanno messo a punto un modello matematico che sarebbe in grado di inviduare quando potrebbe arrivare la seconda ondata di contagi. Cosa accadrà a scuola?

CORONAVIRUS: NUOVA ONDATA TRA OTTOBRE E NOVEMBRE?

Previsioni nuovo picco di coronavirus in Italia
Previsioni nuovo picco di coronavirus in Italia — Fonte: istock

Non tutte le scuole hanno riaperto i battenti eppure, dietro l'angolo, potrebbero esserci nuove minacce all'orizzonte. Due scienziati italiani hanno infatti elaborato un modello matematico in grado di capire come e quando può evolvere la pandemia. I due scienziati sono "cervelli emigrati all'estero": Giacomo Cacciapaglia lavora all’Institut de Physique des 2 Infinis, Villeurbanne, Francia mentre Francesco Sannino all' Università della Danimarca meridionale di Odense, in Danimarca. I risultati della loro ricerca sono stati pubblicati su Scientific Reports, prestigiosa rivista scientifica con collaboratori da 180 paesi.

PICCO DI CORONAVIRUS, LO STUDIO DEI RICERCATORI ITALIANI

Secondo lo studio dei due ricercatori italiani, un secondo picco di contagi potrebbe arrivare tra luglio 2020 e gennaio 2021 (abbiamo già assistito ad un aumento dei contagi proprio in estate) e, in particolare in Italia, tra ottobre e novembre.
Come sono riusciti ad arrivare a questi dati? I due ricercatori hanno:

  • tenuto conto dell'attuale situazione dei contagi in Europa
  • hanno modellato le dinamiche temporali di una seconda ondata in Europa
  • creato una simulazione video con le probabilità che una seconda ondata di contagi raggiunga il picco in ogni paese europeo

CORONAVIRUS E SCUOLA

Come gestiranno questa situazione le scuole? Gli istituti hanno riaperto dai primi giorni di settembre e in alcune scuole le lezioni sono riprese già la prima settimana. Progressivamente sono state riaperte nelle diverse regioni e nei prossimi giorni dovrebbero riaprire le ultime che ancora non lo hanno fatto (ecco chi torna a scuola a Ottobre). A differenza di altri paesi europei, in Italia la situazione dei contagi sembra essere sotto controllo e da oggi nelle scuole del Lazio (si inizia dal Municipio 4) partiranno i tamponi rapidi (leggi le regole che ti proteggono dal contagio). Questi test, che hanno dato ottimi risultati negli aeroporti dove venivano somministrati ai passeggeri provenienti dalle zone a rischio, verranno utilizzati anche al di fuori degli aeroporti, a partire dalle scuole.

In questo scenario, aggiungono gli esperti, i comportamenti responsabili dei singoli e il distanziamento sociale possono avere un forte impatto nel ridimensionamento del rischio (leggi le regole che ti proteggono dal contagio): l'utilizzo delle mascherine, il lavaggio frequente delle mani, la misurazione della temperatura e il mantenimento delle distanze di sicurezza tra le persone restano il modo migliore per far fronte all'aumento dei contagi.