Coronavirus, quali zone rischiano di diventare rosse

Di Redazione Studenti.

Coronavirus, attese novità dalla cabina di regia per le'emergenza Covid. Ecco quali regioni rischiano di rientrare nella zona rossa

CORONAVIRUS

Coronavirus, quali regioni rischiano di diventare rosse
Coronavirus, quali regioni rischiano di diventare rosse — Fonte: istock

Con il DPCM del 3 novembre il governo ha individuato tra diverse zone con rischi e regole diverse a seconda dei numeri dei contagi e di altri 21 parametre. All'indomani del decreto rientravano fra le zone rosse la Lombardia, il Piemonte, la Calabria e la Valle D'Aosta, mentre nella zone arancione c'erano Puglia e Sicilia. Tutte le altre regioni rientravano invece nella zona gialla, con restrizioni meno severe. 

COVID-19, ZONE A RISCHIO

A una settimana dal DPCM si ridefiniranno le regioni in zona rossa, partendo dai numeri attuali dei contagi. Secon Ansa entro la giornata si riunirà la cabina di regia per l'emergenza Covid, e alcune regioni potrebbero entrare nella cosiddetta zona rossa. Le regioni interessate? Campania, Veneto e Toscana, attualmente zone gialle che potrebbero diventare arancioni o rosse. 

Le regole in vigore nella zona rossa:

  • E' vietato ogni spostamento anche all'interno del proprio comune, in qualsiasi orsario, salvo per spostamenti di studio, lavoro, necessità e salute. 
  • Bar e ristoranti chiusi 7 giorni su 7, consentito asporto fino alle ore 22 e servizio a domicilio. 
  • Chiusura dei negozi, tranne quelli di alimentari, beni alimentari o di necessità.
  • Didattica a distanza per superiori, seconda e terza media. In presenza per le altri classi.
  • Chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre.

Leggi anche: