Grammatica greca: coordinazioni e subordinazioni

Di Redazione Studenti.

Le coordinazioni e le subordinazioni delle proposizioni in un periodo. Spiegazione delle regole di greco

GRAMMATICA GRECA: COORDINAZIONE E SUBORDINAZIONE

In uno stesso periodo due o più proposizioni possono essere su uno stesso piano o indipendenti tra loro: si ha, nel primo caso un rapporto di coordinazione, nel secondo, di subordinazione.

La coordinazione può essere fatta con o senza congiunzioni.

La congiunzione senza congiunzioni è detta paratassi (giustapposizione, accostamento) e coincide con l'asindeto (senza legami);
la congiunzione con congiunzioni è detta polisindeto (con tanti legami).

Nella lingua greca esistono cinque tipi di coordinazioni:
- Copulativa
- Disgiuntiva
- Avversativa
- Dichiarativa
- Conclusiva

TIPI DI SUBORDINAZIONE

La subordinazione (ipotassi) avviene in modo esplicito o con pronomi o con congiunzioni o con avverbi, in maniera implicita con le forme nominali del verbo (infinito e participio).

Le subordinate si dividono in:

  • Sostantive (svolgono la funzione di un sostantivo come soggetto, oggetto o apposizione). Sono:
    - infinitive
    - dichiarative
    - volitive
    - interrogative indirette
    - dipendenti da verbi di impedimento, timore e avvenimento.
  • Avverbiali (svolgono nel periodo la funzione di un complemento). Sono:
    - causali
    - condizionali
    - finali
    - comparative
    - consecutive
    - temporali
    - ipotetiche
    - avversative
    - concessive
  • Attributive (svolgono la funzione di aggettivo). Sono:
    - relative proprie.

LEGGI ANCHE