Contributo affitti per studenti fuori sede: a quanto ammonta e a chi spetta

Il Ministero dell'Università ha comunicato un supporto alle spese di affitto sostenute dagli iscritti fuori sede che ammonta a 279€ per il 2023. Il contributo è stato stanziato anche per il 2024. Ecco a chi spetta e quanto erogheranno le università.

Contributo affitti per studenti fuori sede: a quanto ammonta e a chi spetta
redazione

Cos'è il contributo affitti per studenti fuori sede

Fonte: redazione

Il supporto alle spese sostenute e da sostenere dagli studenti fuori sede a basso reddito, è parte di un decreto che distribuisce i finanziamenti tra 60 università statali, in linea con quanto stabilito dall'articolo 1, comma 526, della legge di Bilancio 2021 e successivamente confermato nel bilancio dell'anno precedente.

Contributo affitto: chi può riceverlo

Per essere idonei a ricevere il contributo, gli studenti devono appartenere a famiglie con un reddito ISEE inferiore a 20.000 euro e non devono essere beneficiari di altri aiuti pubblici per l'alloggio. Questo supporto è destinato a una parte significativa degli studenti che devono affrontare l'aumento dei costi dell'alloggio.

Contributo affitto per studenti fuori sede: come funzionerà nel 2024

Nonostante l'urgenza della situazione legata all'incremento dei costi degli alloggi per studenti, il Governo Meloni ha deciso di rendere strutturale questo contributo, stanziando 4 milioni di euro per il 2023 e aumentando l'importo a 6 milioni a partire dal 2024.

Con un finanziamento di 4 milioni per il 2023 e considerando un importo pro capite leggermente superiore ai 279 euro, si prevede che circa 14.300 studenti potranno beneficiare di questa assistenza. I fondi saranno distribuiti tra 60 università statali, con l'Università della Calabria che riceverà la quota più alta di 576mila euro, seguita dal Politecnico di Torino con 447mila euro e l'Università di Catania con 210mila euro. 

Borse di studio e altri contributi economici

Un consiglio in più