Concorso scuola 2023: come fare domanda

Concorso scuola 2023: come inviare la domanda di partecipazione. Scadenze, requisiti e passaggi da seguire per il pagamento del bollettino

Concorso scuola 2023: come fare domanda
getty-images

Concorso scuola 2023

Concorso scuola 2023: come fare domanda
Fonte: getty-images

Il MIM ha pubblicato il 12 dicembre il bando del concorso scuola 2023, che prevede l'assunzione di oltre 30mila docenti, 20.575 i posti comuni e di sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, mentre i posti per l'infanzia e la primaria ammontano invece a 9.641. 

Concorso scuola 2023: requisiti

Per candidarsi al concorso scuola 2023 per le scuole secondarie di primo e secondo grado per i posti comuni, è richiesto almeno uno dei seguenti requisiti:

  • Possesso di una laurea pertinente alla classe del concorso più abilitazione per insegnare in quella specifica materia;
  • Aver maturato tre anni di esperienza lavorativa, anche non consecutivi, negli ultimi cinque anni nelle scuole pubbliche, con almeno un anno in ambito specifico, entro la data limite per la presentazione della domanda;
  • Avere una laurea adeguata alle classi del concorso più 24 CFU completati entro il 31 ottobre 2022.

Per gli ITP le condizioni di accesso includono:

  • Una laurea triennale più qualifica;
  • Un diploma che consente l'accesso alla classe di concorso specifica.

Per i posti su sostegno, invece, occorre essere in possesso del diploma di specializzazione sul grado richiesto (il titolo deve essere già conseguito entro la scadenza per la presentazione della domanda).

Concorso scuola 2023: come fare domanda

Le domande si possono inoltrare dall’11 dicembre fino al 9 gennaio ore 23:59. I candidati presentano istanza di partecipazione al concorso unicamente in modalità telematica, ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, attraverso il portale unico del reclutamento, raggiungibile all’indirizzo www.inpa.gov.it. Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE). Inoltre, occorre essere abilitati al servizio “Istanze on line”.

Per la partecipare al concorso scuola 2023, gli aspiranti docenti devono pagare contributo di segreteria pari ad euro dieci (10/00) per ogni classe di concorso/tipologia di posto per la quale si presenta l’istanza. Il pagamento deve essere effettuato sulla base del bollettino emesso dal sistema “Pago In Rete”. Una volta compilata la domanda, e prima del suo invio, il candidato potrà produrre il bollettino tramite il link che sarà reso disponibile all’interno dell’istanza di presentazione domanda. La causale e l’importo del bollettino saranno precompilati sulla base delle tipologie di posto dichiarate nell’istanza, e sarà onere del candidato verificarne la correttezza prima di procedere al pagamento. Le istanze presentate con modalità diverse non sono prese in considerazione.
Ciascun candidato può concorrere in un’unica regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonché per le distinte e relative procedure sul sostegno. 

Un consiglio in più
VERSIONE BETA

"Chiedi a Marta" è un servizio di supporto all'orientamento universitario sviluppato da Mondadori Media Spa ed utilizza un modello di intelligenza artificiale di ChatGPT per l'elaborazione delle informazioni.
Il servizio viene fornito in versione BETA e per tali caratteristiche può essere soggetto a interruzioni e limitazioni.