Commissari esterni: quale ruolo nella commissione?

Di Redazione Studenti.

È chiaro chi sono i commissari esterni, ma sappiamo cosa fanno nello specifico? Scopriamo insieme il loro ruolo nella commissione di maturità 2019

COMMISSARI ESTERNI MATURITÀ 2019

Commissari esterni maturità: ecco svelato il loro ruolo!
Commissari esterni maturità: ecco svelato il loro ruolo! — Fonte: istock

Chi sono i commissari esterni? Cosa chiedono? Sono severi? Queste sono le principali domande a cui i ragazzi ogni anno cercano di trovare una risposta in rete, nella speranza di scoprire qualcosa di più sulla grande incognita della maturità 2019. Quello che in molti si stanno chiedendo è quale sia il ruolo di questi docenti esterni, completamente sconosciuti ai ragazzi fino al prima giorno dell'esame di Stato, quello della prima prova. Cerchiamo quindi di fare chiarezza e scoprire qualcosa di più sul ruolo dei professori esterni all'interno della commissione della maturità.

COMMISSARI ESTERNI 2019 MIUR

Conoscere i nomi dei commissari esterni che faranno parte della propria commissione all’Esame di Stato, infatti, è importante ma non è tutto: occorre anche sapere in che modo queste persone influenzeranno le prove - e soprattuto l'orale - di ciascuno. Ecco quali sono le fasi dell’esame in cui i commissari esterni e quelli interni hanno un ruolo ben determinato.

  • Prima e seconda prova. La correzione dei primi due scritti è affidata ai commissari (esterni o interni che siano!) che insegnano le materie su cui vertono le prove stesse. La responsabilità è però collegiale (ossia attribuita all’intera commissione)

  • Orale: le domande. Ogni commissario (sia esso esterno, interno o, addirittura, il presidente di commissione!) ha il diritto di interrogarti all’orale ma ricordati: può farti domande solo sulle materie per cui è abilitato all’insegnamento!

Commissari esterni: chi sono, cosa fanno, quanto guadagnano e come entrare nelle loro grazie? Ecco le risposte a queste e altre domande in vista dell'esame di Stato 2019: