Come trovare l'angolo nel moto parabolico

Di Redazione Studenti.

Come si trova l'angolo nel moto parabolico? Ecco cos'è e quali sono le formule da applicare per svolgere gli esercizi di fisica sul moto del proiettile

Introduzione

Come trovare l'angolo nel moto parabolico
Come trovare l'angolo nel moto parabolico — Fonte: redazione

La fisica è una materia molto complessa, infatti durante gli studi scolastici o universitari ci può creare tantissimi problemi e grattacapi di ogni genere. Bisogna quindi studiarla con estrema attenzione e impegno.

Il moto parabolico è bidimensionale e viene anche comunemente denominato "moto del proiettile" perché è facilmente descrivibile con la traiettoria che assume un proiettile sparato da un punto specifico fino a che lo stesso non tocchi terra.

In questa guida vediamo le formule da applicare per trovare l'angolo nel moto parabolico.

Occorrente

La composizione

Il moto parabolico è la composizione di due differenti moti indipendenti e simultanei; il moto rettilineo uniforme, con velocità costante, che si svolge sull'asse "x" e quello che si svolge sull'asse "y" del sistema cartesiano denominato uniformemente decelerato (durante la fase di salita) e uniformemente accelerato (durante la fase di discesa).

Prima di partire con i calcoli diretti è necessario specificare alcuni dei simboli che andremo a utilizzare nelle formule seguenti.

Per calcolare l'angolo partiamo dalla formula che consente di calcolare la gittata (xG) e così facendo troviamo che: xG = 2vo^2 cos^2a tan a / g di cui xG = 2vo^2 cos a sin a / g fino ad arrivare a xG = vo^2 2cos a sin a / g. A questo punto è necessario utilizzare semplicemente le formule inverse per trovare l'angolo "α".

I termini

Con "xG" verrà indicato il termine per specificare la gittata, ovvero la distanza orizzontale tra il punto di lancio e il punto in cui il proiettile tocca il suolo.

Mentre "vo" è il vettore velocità del proiettile che in questo caso avrà un valore costante, "g" è il valore dell'accelerazione di gravità ed anche in questo caso rimane costante.

Il valore relativo all'angolo Alpha verrà indicato con l'utilizzo della lettera "α".

Inoltre, nelle formule il simbolo "^" indica l'elevazione, mentre il numero successivo il valore (esempio: 2^2 significa 2 elevato al quadrato). Il simbolo "*" indica la moltiplicazione e il simbolo "/" indica la divisione.

Conclusione

Il primo passaggio è lo spostamento di "g" tramite la formula xG * g = vo^2 2cos α sin α. Ora portiamo anche "vo^2" e così facendo la formula diventerà xG * g / vo^2 = sin^2 α. A questo punto possiamo anche scrivere in questo modo la formula: sin2 α = g xG / vo^2. Abbiamo visto come trovare l'angolo nel moto parabolico.

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Altri contenuti di fisica