Come trovare il nominativo dei sostantivi latini della III declinazione

Di Redazione Studenti.

Come si trova il nominativo latino della terza declinazione: ecco la guida che ti spiega attraverso pochi e facili passaggi come fare

Introduzione

Come trovare il nominativo dei sostantivi latini della III declinazione
Come trovare il nominativo dei sostantivi latini della III declinazione — Fonte: getty-images

Uno dei crucci maggiori di ogni studente oltre alla matematica è certamente il latino. Anche se è una lingua antica, alcune frasi e parole sono ancora usate tutt'ora nel linguaggio comune.

Conoscerlo non è fondamentale, ma certe volte può comunque essere di molto aiuto. Capita spesso durante una versione o un compito in classe di non riuscire a indovinare il nominativo di un nome, soprattutto se si sta parlando della terza declinazione.

Eppure non è poi così difficile, basta solo conoscere alcune regole, ed avere un po' di intuito e di pazienza! In questa guida verrà spiegato come trovare il nominativo dei sostantivi latini della 3° declinazione. Attraverso pochi e semplici passaggi vedremo come fare.

Capire se è un sostantivo parisillabo e imparisillabo

Nella terza declinazione c'è il maggior numero di nomi maschili, femminili e neutri. Per prima cosa bisogna capire se ci si trova a che fare con un sostantivo parisillabo o imparisillabo.

I sostantivi parisillabi sono quei nomi che hanno lo stesso numero di sillabe sia al nominativo singolare che al genitivo. I sostantivi imparisillabi invece hanno al genitivo singolare una o più sillabe.

Trovare il nominativo di un sostantivo imparisillabo, quindi, può rivelarsi più complicato, poiché questi nomi subiscono delle trasformazioni. È fondamentale capire innanzitutto, se si tratta di un tema in dentale (t, d), labiale (p, b) o gutturale (c, g).

Ricavare il tema del sostantivo

Quando si trova un sostantivo, per esempio l'ablativo singolare Monte, occorre individuare il genitivo singolare (montis) e da questo bisogna ricavare il tema (mont).

Aggiungere, poi, a questo tema la -s, per ottenere Monts. La dentale (in questo caso t), cade davanti alla -s, perciò il nominativo in questo caso è Mons.

Nei temi in gutturale invece, come dux, ducis, la c seguita dalla -s si trasforma in x.

Aggiungere la desinenza corretta

I sostantivi che hanno il tema in r, hanno un nominativo che termina anch'esso in -r o -s.



Il nominativo labor, ad esempio, coincide con il tema del sostantivo.

Dal genitivo singolare nemor-is si può invece ricavare il tema nemor. Aggiungere, ora, la -s del nominativo, ma la -r in questo caso diventa -s e la vocale -o diventa -u, perciò il nominativo è nemus.

Trovare il nominativo singolare

Se si tratta di un sostantivo parisillabo è utile trovare il nominativo singolare e non è per niente complicato; infatti di norma questo termina in -is oppure in -es. Prendere, successivamente, in considerazione Civium, (genitivo plurale), e da questo ricavare il genitivo singolare civis. Il tema è -civ, ed il nominativo singolare è civis.

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Altri contenuti di grammatica latina