Come tradurre una frase latina

Di Redazione Studenti.

Come si traduce una frase in latino: ecco un metodo efficace e consigli per imparare a tradurre una frase dal latino all'italiano

Introduzione

Come tradurre una frase latina
Come tradurre una frase latina — Fonte: getty-images

Molti studenti hanno difficoltà nella traduzione delle versioni in latino, creando dei veri e propri pasticci nella trasposizione del testo in italiano. C'è un modo per facilitare questo arduo compito? La risposta è decisamente affermativa. In questa guida, grazie ad alcuni utili suggerimenti, migliorerete il vostro metodo di studio e di traduzione. Ecco quindi come tradurre una frase latina nel modo più semplice possibile.

Occorrente: dizionario di latino e manuale di analisi logica.

Leggere l'intero testo

Innanzitutto, assicuratevi di avere a portata di mano un buon dizionario di latino, che vi servirà per cercare il significato dei vocaboli che non conoscete.

Come primo suggerimento, consigliamo di leggere prima l'intero testo in latino, per cercare di avere un'idea di cosa parla e per tracciare il senso dell'intera frase.

Compiuta quest'operazione, analizzate ogni singolo periodo o frase della versione latina, esaminando la frase stessa dall'inizio fino al primo punto.

Sottolineate i vocaboli di cui sapete già il significato. Molti di loro sono facilmente traducibili, poiché non sono molto diversi dalla lingua italiana. Ad esempio: vidère (vedere); scìbere (scrivere) etc.

Isolate ogni frase che termina con un punto, il punto e virgola, i due punti.

Analizzare gli elementi verbali di ciascuna frase

Dopo aver scomposto le varie frasi in latino, dovrete passare all'analisi degli elementi verbali di ciascuna frase. E così dovrete cercare i verbi di modo finito per collegarli al termine con cui possono essere legati. Fate attenzione a questo passaggio, perché molto spesso le frasi possono essere intrecciate fra loro e le subordinate non si presentano sempre una dietro l'altra. Ogni proposizione, pur essendo nello stesso periodo, potrebbe avere infatti una sua autonomia.

Un'altra importante raccomandazione è quella di non mescolare i vari vocaboli: questa operazione renderebbe tutto una gran confusione e non riuscireste più a raccapezzarvi. La proposizione che non è introdotta da nessun elemento coordinante, sarà la proposizione principale.

Poi, individuate i verbi di modo infinito: gli infiniti, i participi e i gerundi. Se avete dimestichezza con la grammatica italiana, saprete già che esistono le proposizioni implicite. Queste sono presenti anche nel latino. Esse sono: le proposizioni infinitive, l'ablativo assoluto, il gerundivo e il participio congiunto.

Ovviamente, è più difficile riconoscerle a colpo d'occhio ma, con un po' di impegno e volontà, riuscirete senza dubbio a fare un ottimo lavoro.

La traduzione dal latino all'italiano

Arrivati a questo punto, avrete già fatto una parte importante del vostro lavoro. Adesso, non dovrete far altro che dedicarvi ad ogni proposizione della frase.

Cercate di capire di che genere di proposizione si tratta. Individuate il soggetto collegato al verbo e se questo è di tipo transitivo o intransitivo.

Cercate i complementi e fate particolare attenzione agli aggettivi e al termine con cui concordano.

Dopo ciò, potrete passare ad una grossolana traduzione che, magari all'inizio, non vi sembrerà sempre di senso compiuto.

Aprite il dizionario e cercate i vocaboli di cui non conoscete il significato. Non fermatevi a tradurre ogni parola con un solo significato, poiché in base al contesto può assumerne uno diverso.

Così avrete tradotto le vostre frasi in latino. Ovviamente, dovrete avere delle basi di questa materia e conoscere la morfologia, le declinazioni e i verbi. Con molta pazienza, ottenete ottimi risultati. Magari, potete iniziare traducendo una semplice frase, per poi passare a quelle più complesse.

Ripassare l'analisi logica e grammaticale

Le operazioni per fare un'ottima traduzione, come visto, sono piuttosto semplici. Pur tuttavia, c'è da dire che sono necessari almeno tre requisiti fondamentali. Il primo è quello di conoscere molto bene la morfologia, tanto da non incorrere nell'errore di confondere casi, declinazioni e congiunzioni dei vari verbi presenti nella frase. In secondo luogo, sarà necessario riconoscere i complementi, per poi passare ad un corretto riconoscimento anche delle proposizioni.

E per finire, prima di cimentarsi nella traduzione di una frase latina, è quello di fare un buon ripasso dell’analisi logica e grammaticale.

Altri contenuti sulle versioni di latino