Come studiare per un compito in classe

Di Valeria Roscioni.

Come studiare in vista di un esame di riparazione, un compito in classe, una verifica? Ecco la guida che ti aiuta a non prendere un brutto voto

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

Il compito in classe: uno dei peggiori incubi per gli studenti di ogni età, capace di creare ansia, panico e timore di non farcela. Eppure esiste un modo per affrontarlo con serenità, cercando di mettere a frutto le competenze acquisite senza che la mente venga annebbiata dall'agitazione. Vuoi saperne di più? In questa guida troverai tutti i consigli utili per prepararti correttamente al compito in classe e per svolgerlo con tutta la calma necessaria.

  1. Il compito in classe: come affrontarlo
  2. Come prepararsi per un compito in classe
  3. Consigli per svolgere un buon compito in classe


1. IL COMPITO IN CLASSE: COME AFFRONTARLO

Il compito in classe – o la verifica scritta – è uno dei metodi che i professori hanno, insieme alle interrogazioni, di valutare la preparazione degli studenti. Costituisce quindi uno strumento imprescindibile per il corretto giudizio del percorso scolastico di ciascuno. Ovviamente, però, è raro che questi ultimi vedano il compito in classe di buon occhio. Nella maggior parte dei casi si tratta di verifiche che riguardano argomenti molto vasti, che richiedono una preparazione lunga e costante durante l’anno. Generalmente gli studenti non muoiono dalla voglia di passare interi pomeriggi a studiare/ripassare così grandi porzioni di programma ma si tratta di un momento che tutti prima o poi devono affrontare.

Si tratta tuttavia di un momento che, volente o nolente, prima o poi va vissuto. Hai bisogno di qualche dritta per riuscire ad affrontare brillantemente il compito in classe? Bene, sei nel posto giusto. Se la data fissata dal professore si avvicina e tu non sai da dove cominciare, tutto quello che dovrai fare sarà rimboccarti le maniche e affrontare la preparazione nel modo giusto. Ti basterà seguire attentamente e scrupolosamente i nostri consigli ed applicarli ogni volta che lo spettro del compito in classe si ripresenterà di fronte a te.


2. COME PREPARARSI PER UN COMPITO IN CLASSE

Svolgere un buon compito in classe
Svolgere un buon compito in classe

Ciò che più conta per prendere un buon voto alla verifica scritta è, ovviamente, arrivare preparati; tuttavia riuscirci sfruttando al meglio il tempo a disposizione non è scontato. Tutto sta nel conoscere le giuste tecniche per prepararsi correttamente in vista di un compito in classe e metterle in pratica. Ecco come procedere:

1. Ascolta le lezioni e prendi appunti
Sì, lo sappiamo bene che in classe ci si distrae spesso, tra un’occhiata al cellulare e una chiacchierata con il vicino di banco. Però, almeno in prossimità di un compito in classe, è importante concentrarsi:

  • Ascoltando con attenzione le lezioni
  • Prendendo appunti
  • Chiedendo chiarimenti ogni volta che ne sentirai il bisogno


Stare attenti in classe significa avvantaggiarsi almeno un 30% del lavoro: scoprirai infatti su quali argomenti il professore si è concentrato maggiormente e potrai quindi selezionare cosa rivedere con maggior accuratezza nel tuo studio.

2. Elimina le fonti di distrazione
Una volta rientrato a casa elimina ogni possibile fonte di distrazione. Spegni la televisione, disconnetti il computer e lascia il telefono in carica lontano dalla tua postazione studio. Definisci, nell’arco del pomeriggio, 2 pause da 10 minuti ciascuna in cui alzarti per poter dare un’occhiata alle conversazioni di Whatsapp e alle notifiche di Facebook, fare merenda e rilassarti un pochino.

3. Prepara una tabella di marcia
Se manca ancora qualche giorno al compito in classe, dividi il tuo studio in maniera equilibrata nei diversi pomeriggi che ti separano dalla fatidica prova. Come fare?

  • Appuntati su un foglio tutti gli argomenti e le relative pagine che devi studiare in vista della verifica
  • Scrivi in colonna tutti i giorni che hai a disposizione e accanto a ognuno di essi cerca di dividere equamente la mole di lavoro da svolgere
  • Lasciati almeno un giorno per il ripasso totale
  • Ricordati che avrai anche altre materie da studiare negli stessi giorni: dedica anche a queste un po’ del tuo pomeriggio di studi


4. Ricopia gli appunti
Un altro utile consiglio è quello di ricopiare gli appunti in bella copia una volta tornato a casa: questo piccolo accorgimento ti aiuterà a memorizzare in maniera approfondita la lezione del giorno. È importante che tu lo faccia il giorno stesso della spiegazione perché sarà più semplice ricordare quello che il prof ha detto e interpretare in maniera corretta i punti meno chiari degli appunti presi.

5. Fai dei riassunti/schemi/mappe concettuali
Non sarà sufficiente studiare solo dagli appunti, ma sarà necessario approfondire gli argomenti trattati sul tuo libro di testo. Ogni volta che si affronta un nuovo argomento è utile sintetizzarlo attraverso riassunti, schemi o mappe concettuali. Questo procedimento aiuta non solo a ricordare tutte le varie nozioni, ma anche a ripassarle facilmente il giorno prima del compito in classe, senza dover rileggere nuovamente decine e decine di pagine.
Se la materia è matematica oppure un’altra disciplina scientifica o tecnica, il discorso cambia: studia accuratamente la parte teorica sul libro, appuntati le definizioni e le formule più importanti e, alla fine di ogni argomento, svolgi almeno 10 esercizi o esercitazioni – a seconda della disciplina - cercando di sceglierne di tipologie differenti.


3. CONSIGLI PER SVOLGERE UN BUON COMPITO IN CLASSE

Dopo aver studiato e ripassato in maniera approfondita, arriverà il fatidico giorno del compito in classe. Per non vanificare l’intero lavoro è importante che tu non ti faccia prendere dal panico e metta a frutto la fatica e il tempo impiegati. Come fare? Segui questi consigli:

  • Organizza il tuo tempo: nei compiti in classe, solitamente, il tempo passa fin troppo velocemente ed è quindi fondamentale organizzarlo in modo corretto. Ad esempio, se ti trovi di fronte ad una verifica con domande a risposta aperta, stai attento a non concentrarti esclusivamente su una di queste, tralasciando le restanti. È meglio scrivere qualche riga su ognuna, piuttosto che scrivere un’intera pagina solo su quella su cui ti senti più preparato e lasciare in bianco le altre. Organizza in maniera preliminare il tempo a tua disposizione così da suddividerlo in maniera equa, tenendo conto della difficoltà di ogni esercizio.
  • Non ti bloccare sugli esercizi su cui ti senti poco sicuro: se durante il compito in classe ti imbatti in domande a cui non sei sicuro di saper rispondere correttamente, non farti prendere dal panico e passa a quella successiva. Ci ritornerai a fine verifica, una volta completato tutto il resto.
    Stai attento, però, a non saltare tutte le domande credendo di non saper rispondere neanche ad una di esse. È importante leggere attentamente cosa ti viene chiesto, senza farti prendere dall’ansia: spesso, nonostante a primo impatto sembri l’esatto contrario, le domande ci richiedono cose che conosciamo benissimo.
  • Rileggi prima di consegnare: nell’organizzare il tuo tempo, ricordati di lasciare qualche minuto per rileggere quanto scritto. Spesso è proprio nella fase di revisione che ci si accorge di errori di distrazione che potrebbero mettere a repentaglio un buon voto; ricontrollare il proprio compito in classe è importante anche per aver un quadro completo delle risposte date e poter fare delle aggiunte laddove possa essere necessario.

Vuoi altri consigli per affrontare il compito in classe nel modo migliore? Sfoglia la nostra gallery!