Come sono nati e cosa è successo nei campi di concentramento? La video spiegazione

Di Elisa Chiarlitti.

I campi di concentramento: come nascono e cosa è successo? Lo spiega in modo veloce @_andreaborello in questo video di 60 secondi

I CAMPI DI CONCENTRAMENTO

I nazisti salirono al potere propugnando l’odio e l’inferiorità razziale degli ebrei. Dopo aver occupato circa la metà dell’Europa, Hitler ordinò di “rastrellare” tutti gli ebrei e di spedirli nei campi di lavoro sparsi tra la Germania e la Polonia.

Gli adulti ebrei erano costretti ai lavori forzati ma quando diventavano troppo deboli per lavorare venivano uccisi in massa nelle camere a gas; stessa sorte toccava alle donne, ai bambini, agli anziani e ai malati.

Hitler chiamò questa operazione “soluzione finale”.

Nei campi non venivano sterminati solo gli ebrei ma anche gli omosessuali, i disabili e gli oppositori politici. In tutto, i nazisti sterminarono più di 10 milioni di persone, di cui 6 milioni erano ebrei.

I campi di concentramento erano delle fabbriche della morte e come diceva Primo Levi è importante ricordare, perché se è successo una volta potrebbe accadere di nuovo.

@studenti.it

ALTRI CONTENUTI SUI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

GUARDA LE ALTRE MINI LEZIONI DI STORIA