Come si coniugano i verbi

Di Redazione Studenti.

Sai coniugare i verbi in italiano? Ecco una guida che ti illustra le regole da seguire per coniugare correttamente i verbi e alcuni consigli per non sbagliare

Introduzione

Come si coniugano i verbi
Come si coniugano i verbi — Fonte: getty-images

L’italiano risulta essere una delle lingue più complicate da imparare. La sua grammatica, infatti, non è sicuramente semplice e molte sono le persone che sono portate a sbagliare, compresi i madrelingua. In questa breve guida, andremo a vedere come è possibile capire, nel migliore dei modi, quali sono le principali regole relative ad una delle parti del discorso che, spesso e volentieri, trae in inganno. In buona sostanza, ci occuperemo della coniugazione dei verbi. In definitiva, parleremo della coniugazione verbale dei verbi irregolari maggiormente diffusi, oltre a tentare di mettere chiarezza su tutte le difficoltà che si trovano abitualmente. Vedremo, quindi, come fare a non sbagliare le coniugazioni dei verbi.

Come coniugare i verbi composti

A creare molte incertezze sono sicuramente i verbi composti. Per non commettere errori è fondamentale ricordare che i verbi devono essere coniugati, seguendo quello base. In buona sostanza, per dar luogo al tempo imperfetto del verbo "benedire" (la forma composta del verbo "dire") si segue la coniugazione di "dire", quindi "bene-dicevo", "bene-dicevi", proseguendo in questa maniera.

Il medesimo discorso vale per i verbi composti di "venire", che è di tipo irregolare, e si sottrae alle regole generali della terza coniugazione (-ire).

Per quanto riguarda i verbi composti di "fare", invece, abbiamo un'eccezione che riguarda i verbi "disfare" e "soddisfare". Questi ultimi due presentano delle forme specifiche per il congiuntivo, per l'indicativo presente, per il futuro e per il condizionale.

Il verbo

Il verbo può essere considerato, sicuramente, la parte più importante di un discorso, dal momento che definisce l'azione principale della frase, nonché lo stato, il modo di essere o l'esistenza di persone, di animali o di oggetti.

Nella lingua italiana, i verbi devono essere coniugati per persona e per numero, a seconda del soggetto, in base al tempo (presente, passato e futuro), tenendo in considerazione del modo (indicativo, congiuntivo, condizionale, imperativo, infinito, participio e gerundio) e al genere (maschile e femminile) del soggetto oppure dell'oggetto.

In caso di dubbi sull'irregolarità di un verbo, è consigliabile consultare il dizionario

I problemi maggiormente diffusi, relativi alla coniugazione dei verbi, riguardano le cosiddette forme irregolari. Uno dei primi consigli che vi possiamo dare, il quale si deve sempre tenere in considerazione e che potrebbe fugare qualsiasi tipo di incertezza, è abbastanza semplice quanto sottovalutato: quando abbiamo dei dubbi sull'irregolarità di un determinato verbo è buona regola consultare il dizionario, per poi controllare la descrizione su di esso.

Per concludere, occorre precisare che molte coniugazioni, specialmente quelle dei verbi maggiormente utilizzati nella lingua orale, si apprendono in modo inconsapevole, attraverso la pratica.

Pertanto, prestando la massima attenzione a tutte queste nozioni, possiamo affermare che con un po' di praticità si eviteranno delle figuracce riguardanti la coniugazione dei verbi della propria lingua madre.

Altri contenuti sui verbi in italiano