Come scrivere una relazione scolastica

Di Redazione Studenti.

Come si scrive una relazione scolastica: struttura e consigli utili per la stesura di una relazione su una gita scolastica, di un film o su altri argomenti

Introduzione

Come scrivere una relazione scolastica
Come scrivere una relazione scolastica — Fonte: redazione

Se sei uno studente e a scuola ti hanno assegnato il difficile compito di scrivere una relazione scolastica su un argomento del quale avete discusso in classe, su un esperimento di fisica, su un documentario o sul tuo film preferito e quant'altro, ma non sai da dove partire, non c'è da preoccuparsi.

Attraverso questa guida riuscirai a svolgere il tuo compito e scrivere una perfetta relazione in men che non si dica e soprattutto è adatta per ogni tipologia di argomento da trattare.

Leggere e appuntare le parole chiave

Per poter scrivere di qualcosa è necessario documentarsi, acquisire informazioni e studiare l'argomento. Per questa fase è necessario non solo visitare siti internet e leggere articoli di chi ne ha scritto prima di voi, ma è necessario anche leggere dei libri attinenti.

Nel caso dovessi scrivere una relazione di un film è necessario che questo lo guardi più volte, in modo che ti rimanga impresso e leggerne le diverse recensioni. Inizia con l'appuntarti delle parole chiave, ti consiglio di sceglierne da un minimo di 5 a un massimo di 10, per non rischiare che la tua relazione risulti troppo lunga.

Stendere una scaletta

Ora inizia a mettere in ordine queste parole poiché sono gli spunti che andranno a costituire lo scheletro della tua relazione, avrai creato così la tua scaletta. Questa va a indicare dei mini argomenti da sviluppare che trattano dell'argomento principale.

Se in un primo momento non riesci a scrivere un'introduzione al testo, non preoccuparti e inizia con il descrivere le parole chiave in modo da ottenere brevi testi per ognuna. Ricorda di non essere ripetitivo e di non divagare troppo, rischieresti di andare fuori tema.

Dedicarsi all'introduzione e alla conclusione

Una volta creati questi brevi testi, rendi omogeneo il tutto cercando attraverso un linguaggio discorsivo di collegarli e creare un unico testo.

Fai attenzione all'uso della lingua italiana, qualora ne avessi bisogno usa il dizionario e ricordati della punteggiatura. A questo punto hai la parte centrale del tuo testo e dal momento in cui hai ora le idee chiare sul tema, puoi dedicarti alla parte introduttiva che andrà ad anticipare brevemente l'argomento, e la parte conclusiva nella quale potrai aggiungere le tue opinioni o ulteriori informazioni in modo da rendere completa la relazione.

Rileggere la relazione

La relazione è pronta, ma non dare nulla per scontato e rileggila più volte assicurandoti che non vi siano errori ortografici e che il testo stesso sia uniforme. Se hai la possibilità fallo leggere ad un'altra persona, a volte il nostro giudizio non è obbiettivo. Se è tutto a posto, potrai dire di aver fatto un buon lavoro.

Altri contenuti su come scrivere una relazione