Curriculum senza laurea: ecco come scriverlo

Di Valeria Roscioni.

Titolo di studio: nel CV se ne può fare a meno. Ecco come scrivere un CV senza laurea, sia se hai solo il diploma sia se hai deciso di ometterla

COME SCRIVERE UN CURRICULUM SENZA TITOLO DI STUDIO

Come scrivere un curriculum senza laurea
Come scrivere un curriculum senza laurea — Fonte: istock

Saper scrivere un buon curriculum oggi è fondamentale: anche se non garantisce di raggiungere effettivamente l'impiego che si desidera, certamente compilare un curriculum chiaro e conciso dà maggiori possibilità di catturare l'attenzione del selezionatore e procedere con lo step successivo. Ricorda, infatti, che il CV è una fotografia di te allo stato attuale, e nasce per rispondere alla richiesta dell'azienda che potrebbe assumerti e per cui stai facendo domanda.

Tra le cose da non omettere nel Curriculum ci sono naturalmente le esperienze di studio, tra cui - va da sé - la laurea. Ma cosa fare se si ha solo il diploma? Per non parlare degli impieghi in cui dimostrare di avere una laurea potrebbe addirittura essere controproducente...

CURRICULUM SENZA ESPERIENZA

Che la laurea non sia più un antidoto universale alla disoccupazione è infatti ormai una verità tristemente nota ai più. Per questo (e anche per via dell’aumento dei costi e delle tasse) molti giovani hanno deciso di rinunciare all’istruzione universitaria e molti altri si ritrovano troppo spesso costretti ad omettere di aver conseguito quello che un tempo era molto più di un semplice pezzo di carta.

In questi casi occorre quindi riuscire a scrivere un curriculum vitae che sia efficace e che riesca ad impressionare i selezionatori senza inserire la laurea tra i titoli conseguiti. Soprattutto in questo periodo, infatti, dimostrarsi capaci e dotati di una formazione sul campo è l’unica qualità davvero necessaria se si escludono tutte quelle professioni, come ad esempio il medico o l’avvocato, in cui il titolo accademico è necessario per legge.

ESEMPIO CURRICULUM SENZA TITOLO DI STUDIO

Ecco quindi qualche buon consiglio per scrivere un curriculum vitae efficace che non contenga titoli accademici al suo interno:

  1. Nota generale: La mail con in allegato il curriculum (o la lettera di presentazione) è il tuo biglietto da visita e, in questo caso più che mai, è fondamentale che lo utilizzi in maniera intelligente mostrandoti da subito educato e disponibile per quel che riguarda orari e mansioni. In questo modo predisporrai al meglio coloro che stanno prendendo in esame la tua candidatura.
  2. Se non vuoi (perché sei laureato ma temi che questo non sia un effettivo vantaggio per ottenere il posto di lavoro per cui ti stai candidando) o non puoi (perché hai solo il diploma) inserire la laurea nel tuo curriculum, per prima cosa devi ricordarti che nel formato europeo (quello che devi completare) la sezione “istruzione e formazione” è successiva a quella dedicata alle esperienze lavorative, quindi hai un certo margine per stupire i selezionatori.
  3. Questo significa che devi far capire a chi leggerà il tuo curriculum vitae che tu sia il candidato ideale attraverso le esperienze lavorative che hai già fatto. Per farlo devi selezionare solo le esperienze che ti hanno aiutato a sviluppare le capacità che ti saranno utili durante il nuovo incarico e, cosa non meno importante, devi sottolineare quali sono queste competenze. Proprio per questo ti consigliamo di compilare con attenzione  la voce “Principali mansioni e responsabilità”.
  4. Hai fatto un corso che ti ha formato proprio per la mansione per cui ti stai candidando? Perfetto: allora mettilo per primo nella sezione dedicata a istruzione e formazione. In questo modo chi leggerà il tuo curriculum potrà avere l’opportunità di pensare che sei il candidato giusto ben prima di arrivare a scoprire che non hai la laurea.
  5. A volte le competenze umane o pratiche che si è stati capaci di sviluppare nel tempo hanno molto più peso rispetto ai titoli di studio. Per il lavoro per cui ti stai candidando potrebbe essere molto importante per esempio saper gestire dei gruppi: ecco che il tuo lavoro di animatore - ad esempio - potrebbe tornarti utile per dimostrare di avere acquisito proprio la competenza che stanno cercando.
  6. In teoria dovresti sempre inviare il tuo cv alle risorse umane che, però, è possibile che diano un certo peso ai tuoi titoli di studio, dato che sono tenute a seguire una certa prassi. Se ne hai la possibilità, quindi, ricordati sempre di scrivere anche direttamente alla persona con cui dovrai lavorare ricordandoti di usare un tono molto cordiale ed educato nella mail di presentazione.