Come scrivere una relazione di fisica alle superiori

Di Redazione Studenti.

Come scrivere una relazione di fisica, di laboratorio o di progetto: Consigli e suggerimenti su struttura, caratteristiche e linguaggio

COME SCRIVERE UNA RELAZIONE DI FISICA ALLE SUPERIORI

Relazione di Fisica: come si scrive?
Relazione di Fisica: come si scrive? — Fonte: istock

Durante l'anno scolastico può capitare che venga richiesto di scrivere diversi tipi di relazione. La relazione di Fisica è solo una delle tante, ma è una di quelle che probabilmente mette gli studenti in difficoltà maggiori. Perché? Perché si tratta di un tipo di scritto che richiede grande precisione, non solo nella struttura, ma anche nel linguaggio e negli obiettivi. Che si tratti di una relazione su un progetto specifico o su un esperimento di laboratorio, poco importa: le cose a cui fare attenzione sono sempre le stesse. Vediamole insieme.

RELAZIONE DI FISICA: STRUTTURA

La relazione di fisica si compone di diversi elementi:

  • Intestazione
    Deve contenere nome, cognome, luogo e data dell'esperimento. Subito sotto, va riportato il titolo dell'esperimento (in modo molto conciso).
  • Introduzione
    Qui si deve inserire lo scopo del progetto, comprensivo di elenco dei materiali e degli strumenti impiegati, dei quali sarà bene indicare anche le caratteristiche fisiche, come ad esempio la sensibilità, la portata e la prontezza, in modo breve e schematico.
  • Corpo centrale
    Sarà la parte focale della relazione: è bene che sia molto schematica e dettagliata, come se si volesse portare il lettore con sé nel laboratorio ad assistere all'esperimento.
    Molto importante è aggiungere anche dati e grafici, per dare corpo e sostanza al lavoro.
  • Conclusione
    Qui si dovranno discutere i risultati ottenuti, comprensivi di commenti sulla validità di questi ultimi e sulle aspettative rispetto alla situazione iniziale.
    Si terminerà con la bibliografia essenziale, che dovrà fungere da ausilio a chi vorrà approfondire la tematica.

COME FARE UNA RELAZIONE DI FISICA: CONSIGLI

Nella stesura della tua relazione di fisica, tieni sempre a mente alcune cose:

  1. Il linguaggio: Dovrà essere quanto più semplice appropriato, conciso e schematico. Prediligi frasi brevi e chiare a periodi lunghi e complessi. Sii descrittivo ma non perderti nei discorsi: come si dice...keep it simple!
  2. Nella descrizione dei dati, cerca di essere il più possibile preciso. Ottimo l'utilizzo di grafici e dati, ma con delle accortezze:
    - Inserisci le tabelle contenenti i dati sperimentali raccolti, annotando le unità di misura delle grandezze coinvolte e l'indicazione delle relative incertezze assolute dovute alla natura intrinseca degli strumenti utilizzati.
    - Riporta quindi tutti i calcoli svolti, con le relative formule fisiche impiegate e la determinazione numerica dell'errore (soggettivo, sistematico, strumentale) sui risultati ottenuti.
    - Introduci i grafici raffiguranti il fenomeno, indicanti le unità di misura sugli assi cartesiani, la scala utilizzata per tale rappresentazione ed infine i segmenti indicanti il margine di errore attorno a ciascuno dei punti sperimentali.