Come ricominciare a studiare a 40 anni

Di Redazione Studenti.

State pensando di ricominciare a studiare e avete 40 anni? Ecco alcuni consigli che potranno esservi utili nel vostro percorso di studio

Introduzione

Come ricominciare a studiare a 40 anni
Come ricominciare a studiare a 40 anni — Fonte: getty-images

Molte persone decidono di ricominciare a studiare in età adulta per diversi motivi, ad esempio per necessità, per piacere o per la semplice voglia di imparare cose nuove.

Se abbiamo trascorso molti anni lontano dai libri, non è sempre facile riprendere a studiare, ma una forte motivazione e tanta buona volontà potranno aiutarvi a farlo.

All'interno del presente tutorial vediamo dettagliatamente qualche pratico e utile consiglio su come ricominciare a studiare a 40 anni.

Chiedere le giuste informazioni

Innanzitutto, bisogna informarsi in maniera adeguata sul percorso formativo da intraprendere. Se dovete conseguire il diploma di scuola superiore c’è la possibilità di seguire i corsi serali.

Se invece dovete riprendere gli studi universitari, occorre informarsi su come si rientra tra gli studenti frequentanti. In ogni caso, prima di procedere con la ripresa degli studi è bene sapere come funziona il tutto.

In questo modo si potranno conciliare gli impegni lavorativi con quelli legati allo studio.

Frequentare corsi online

Qualora non si abbia la possibilità o il tempo di frequentare le lezioni, un consiglio è quello di iscriversi alle scuole e università telematiche.

Molti atenei telematici offrono dei percorsi di studio su misura, perfetti per coloro che non hanno molto tempo libero a disposizione. Grazie a questa soluzione ci si può ritagliare il tempo per lo studio in modo più organizzato.

Soprattutto se si scelgono le lingue straniere, i corsi online permettono di fare una full immersion con programmi e orari personalizzati in base alle varie esigenze.

Accettare i propri limiti

Quando si decide di ricominciare a studiare a 40 anni, arrivano anche le difficoltà. Una mente non più allenata alla mole di lavoro che le materie scolastiche e universitarie comportano fa obiettivamente fatica. A tal proposito bisogna soffermarsi a riflettere se effettivamente si è in grado di affrontare nuovamente un percorso di studio.

Se la risposta è sì, allora si può riprendere gradualmente, magari rispolverando i vecchi quaderni o aiutando i propri figli nei compiti per casa. Se proprio non si riesce a riprendere gli studi, bisogna accettare questa nuova condizione e magari chiedere aiuto oppure scegliere un percorso che sia alla propria portata.

Per ottenere un aiuto nello studio si può sempre fare riferimento a un docente tutor o anche a qualcuno più giovane: i ragazzi, abituati a studiare costantemente, possono fornire qualche utile consiglio.

Organizzare lo studio al meglio

Ricominciare a studiare a 40 anni, soprattutto dopo tanto tempo che si è fermi, è indubbiamente difficoltoso. Per questo motivo occorre semplificarsi le cose il più possibile. Ecco perché è importante organizzare lo studio con criterio.

Passare ore e ore sui libri potrebbe rivelarsi controproducente. Pertanto, è consigliabile diluire il carico di lavoro in più orari. Pianificare una giornata di studio è importante per assimilare con efficacia le varie nozioni relative alle diverse materie trattate.

Per organizzarsi al meglio, si potrebbe creare una tabella di orari valida settimanalmente. Ogni giorno va dedicato allo studio. Bastano anche un paio d'ore, purché siano proficue dal punto di vista dell'apprendimento. Se si fa tutto con estrema calma e in maniera ordinata, le difficoltà verranno meno di mese in mese.

Ritrovare il proprio metodo di studio

Ritrovare il proprio metodo di studio potrebbe essere la chiave per recuperare gli anni perduti. Magari riprendendo i vecchi quaderni di appunti si potrà fare mente locale.

Il metodo di studio adottato a scuola era efficace? Ebbene, in tanti anni non si cambia certamente sistema. Riprendendo le vecchie abitudini, magari si riuscirà a studiare meglio. Questo tentativo va fatto, ne vale la pena.

Anche perché col tempo si matura e il modo di affrontare lo studio cresce con l'età.

Magari a 40 anni si ha modo di impegnarsi di più partendo da un metodo di base che già funzionava a 18 anni. Tentar non nuoce!

Ascolta il podcast su come migliorare la propria autostima

Ascolta su Spreaker.

Consigli

Non dimenticare mai:

  • di rivolgerti ad un tutor per studiare insieme la soluzione più adatta per un ritorno agli studi che sia efficace e gratificante;
  • che non è mai troppo tardi per riprendere gli studi. Prima di ricominciare è bene convincersi che si può benissimo affrontare questo percorso con tanta buona volontà e impegno.

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Consigli sui metodi di studio