Come recuperare gli esami arretrati in poche mosse

Di Redazione Studenti.

Sei indietro con gli esami? Ecco qualche utile consiglio per recuperare gli esami universitari arretrati in poco tempo e non andare fuori corso

Introduzione

Come recuperare gli esami arretrati in poche mosse
Come recuperare gli esami arretrati in poche mosse — Fonte: getty-images

Gli studenti che sono alle prese con gli esami arretrati spesso si trovano coinvolti in un vortice di emozioni negative: si sentono demoralizzati e in imbarazzo soprattutto nei confronti dei familiari o dei colleghi di corso che, magari, sono più avanti e in regola con il programma di studio.

L'università rappresenta un nuovo percorso per tutti coloro che, dopo il diploma, intendono proseguire gli studi e conseguire una laurea ma non sempre l'approccio a questa novità, pur se affrontata col maggiore impegno, è dei migliori.

Ci sono diversi fattori che disturbano la normale preparazione per gli esami, si pensi ad un'attività lavorativa che affianca lo studio, ai problemi familiari, ad altri impegni che distolgono dallo studio o semplicemente da una naturale antipatia provata per la materia che si deve affrontare, per cui, spesso, può capitare di non riuscire a sostenere tutti gli esami in programma per un anno e, di conseguenza, trovarsi in ritardo con il piano di studi e andare fuori corso.

Quando gli esami si accumulano possono rendere molto difficile il raggiungimento del traguardo e si ha l'impressione di non potercela più fare. Proviamo a vedere come recuperare gli esami arretrati in poche mosse.

Sviluppare un piano di studi efficace

Molto spesso capita che il piano di studi tradizionale non possa essere rispettato nel tempo canonico previsto per esso: la soluzione potrebbe essere semplicemente quella di concentrarsi e trovare il tempo e l'energia necessari per studiare al meglio e con maggiore rapidità gli esami arretrati.

Le capacità intellettive di ogni studente devono essere ben sfruttate cercando di convogliarle verso un piano personale di studi - che ogni studente creerà per sé compatibilmente con le proprie esigenze e le proprie necessità - e che permetta ad ognuno di rispettare i propri tempi.

Il consiglio è quello di elaborare una vera e propria tabella settimanale o mensile, da stendere su un calendario o su un'agenda, nella quale inserire e visualizzare i piccoli traguardi che si intendono raggiungere per non perdere tempo.

Affrontare al meglio la giornata di studio

Non sentirsi in grado di star dietro ai ritmi universitari può indurre ad un abbassamento progressivo dell'autostima dello studente con conseguenze negative per la sua vita personale e sociale, laddove si andrà a confrontare, ad esempio, con altri colleghi universitari o con familiari che esercitano su di lui una pressione emotiva troppo forte.

Per ovviare a questo problema è necessario seguire una strategia ben precisa. Si consiglia di suddividere in due la giornata di studio: durante la mattinata si possono studiare le materie facenti parte del semestre che si sta affrontando, per tentare di rimanere al passo col piano di studi e non restare ulteriormente indietro; nel pomeriggio, invece, si potranno affrontare le materie oggetto degli esami arretrati studiandone una alla volta.

Affrontare pochi esami alla volta

Evitare di concentrarsi su più di due materie (una da studiare al mattino e una al pomeriggio) è importante per evitare di trovarsi a un passo dagli appelli con tante materie iniziate, ma senza essere in grado di sostenere nemmeno un esame.

Seguendo scrupolosamente queste poche e semplici dritte si riuscirà senza ombra di dubbio a recuperare gli esami arretrati, tenendosi contemporaneamente in linea con quelli dell'anno in corso.

Naturalmente ognuno dovrà impostare il proprio piano di studio adattandolo alle proprie necessità e ai propri impegni, ulteriori rispetto allo studio, ma tenendo sempre presente che è necessario sfruttare al meglio ogni istante libero per poter recuperare gli esami arretrati.

È consigliato poi dormire abbastanza, evitare situazioni stancanti e di forte stress e di mantenere il proprio cervello e il proprio corpo rilassati in modo da ottenere una maggiore concentrazione. Così come è rilevante pianificare sempre il tempo di esercizio e cercare di mantenere una dieta nutriente.

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Ascolta il podcast sulle tecniche di memoria: come memorizzare velocemente

Ascolta su Spreaker.