Come introdurre un testo argomentativo

Di Redazione Studenti.

Come introdurre un testo argomentativo: ecco qualche utile consiglio per scrivere l'inizio del testo argomentativo che catturi subito l'attenzione del lettore

Introduzione

Come scrivere l'inizio di un testo argomentativo
Come scrivere l'inizio di un testo argomentativo — Fonte: getty-images

Un testo argomentativo è un testo scritto che si pone come obbiettivo quello di sostenere una tesi, portando come aiuto fatti oggettivi, opinioni e notizie atte a supportare la tesi stessa.  

Lo scopo finale di un testo argomentativo è, infatti, quello di convincere il lettore della propria tesi e farlo appoggiare il punto di vista di chi scrive.

Una parte molto importante di questo tipo di testi è l'introduzione poiché già dai primi passi il lettore si farà l'idea principale di ciò che andrà a leggere nei paragrafi successivi.

Per questi motivi l'introduzione di un testo argomentativo va scritta con notevole cura, con attenzione ai particolari e con un italiano fluente e privo di errori, sia a livello grammaticale e ortografico, sia a livello di sintassi. In questa guida andremo quindi a vedere come introdurre un testo argomentativo.

Tipologie di introduzione del testo argomentativo

Innanzitutto è necessario scegliere tra più tipologie di introduzione. Si può decidere di enunciare subito la tesi, di fornire una panoramica dei punti salienti del ragionamento, di rendere note le fonti che costituiscono le basi del nostro testo, oppure di dare una definizione del tema (soprattutto se l'argomento è poco noto), di porre delle domande per incuriosire il lettore, di partire da una citazione famosa o da un aneddoto o un avvenimento storico.

Potremo poi scegliere di iniziare con una metafora, una similitudine o un'iperbole o di utilizzare un pretesto ironico per suscitare il sorriso e la curiosità del lettore. Bisognerà quindi scegliere un tipo di introduzione in relazione al tipo di lettore a cui desideriamo rivolgerci, in modo da catturare da subito la sua attenzione.

Tecnica discorsiva

Qualsiasi sia la nostra scelta, è fondamentale lasciare gli aspetti tecnici e le nostre conoscenze allo svolgimento così da far arrivare gradualmente chi legge al nocciolo della questione.

In questo modo non solo la trattazione sarà discorsiva e chiara ma anche l'interesse del lettore non calerà di colpo dopo le prime righe.

Con l'esercizio costante queste dinamiche testuali diverranno sempre più familiari e la stesura dei testi argomentativi sarà sempre più veloce ed efficace.

Scaletta o mappa concettuale

Per ultima cosa è necessario leggere tutti i documenti e realizzare una scaletta o una mappa concettuale con tutti gli argomenti a nostro favore che avvalorino la nostra tesi e che screditino le altre.

Questi argomenti possono essere estratti dai testi a nostra disposizione o derivanti da nostre conoscenze personali che renderanno brillante la trattazione.

La stesura della scaletta, sebbene sia un'operazione che richiede diverso tempo, ci garantirà sempre la completezza dei nostri ragionamenti e renderà lo svolgimento del testo molto più semplice e sbrigativo, senza buchi o ripetizioni inutili.

Il testo, dovendo catturare il lettore e dare al nostro elaborato una certa validità e autorevolezza, deve essere in primo luogo oggettivo. Abbandonate tutti i "penso", "ricordo", "secondo me", "mi sembra": un testo argomentativo predilige l'impersonalità nel tono.

Altri contenuti sul testo argomentativo

Ascolta il podcast sul testo argomentativo: cos'è e come si fa

Ascolta su Spreaker.