Come si studiano le lingue straniere

Di Valeria Roscioni.

Quando si tratta di studiare le lingue straniere, le mosse da fare sono sempre le stesse. Ecco quali sono

COME SI STUDIANO LE LINGUE STRANIERE

Come si studiano le lingue straniere? Una domanda non facile.

Imparare una lingua straniera non è mai semplice. Vocaboli, costrutti, eccezioni, pronunce incomprensibili e ancor meno riproducibili, se non si è naturalmente portati per tutto questo si rischia non solo un semplice mal di testa ma un vero e proprio insuccesso. Eppure sapere le lingue è importante sia fuori che dentro le mura della scuola.

Come tradurre bene la versione di latino

METODI PER STUDIARE LE LINGUE

Il trucco per imparare una lingua straniera sta nel procedere con metodo e, per una volta, non parliamo semplicemente di avere un buon metodo di studio. Occorre qualcosa in più: bisogna trasformare l’ostacolo in un divertimento. Limitarsi ad imparare le regole, infatti, non basta affatto per interiorizzare un linguaggio tutto nuovo al punto di sentirlo nostro. Per riuscirci non serve la bacchetta magica, basta fare le giuste mosse: quelle indicate qui sotto!

7 buoni motivi per imparare l'inglese

Come imparare le lingue:

  • Comincia con i fumetti
    Anche se non sei un appassionato i fumetti devono diventare i tuoi migliori amici perché in questo modo la tua mente verrà spronata a memorizzare le immagini associandole ai vocaboli utilizzati. Non a caso i bambini imparano le prime cose proprio grazie a questa tecnica!
  • Libri, musica, Film e Serie TV
    All’inizio sarà un incubo ma poi sarà fantastico!  Leggere e ascoltare qualcosa in lingua originale, infatti, è un modo per assaporarne fino in fondo l’atmosfera e la qualità. In questo modo la nuova lingua entrerà a far parte della tua quotidianità e anche la pronuncia dei vocaboli ti suonerà più familiare. Se hai scelto una lingua in cui è difficile reperire materiale video il consiglio è di vedere filmati in italiano sottotitolati
  • Un articolo al giorno leva le insicurezze di torno
    Basta un articolo di giornale prima di andare a dormire per consolidare quanto hai imparato.
    Il trucco sta nello scegliere un argomento di cui hai già sentito parlare al TG e poi leggerlo senza l’ausilio del dizionario. Solo dopo potrai controllare se le tue supposizioni sui vari significati sono esatte. Per non scoraggiarti comincia dal gossip: è semplice e i pezzi sono brevi!
  • Non aver paura di sbagliare
    Tutti, anche i più bravi, nel passare dallo scritto alla pratica orale hanno qualche difficoltà. Per liberarsene bisogna buttarsi nella mischia senza paura di sbagliare. Cosa potrà capitare di tanto grave? Al massimo potrai farti una risata!
  • Trovati un amico di penna
    L’ideale sarebbe instaurare una corrispondenza con una persona madrelingua ma, in assenza di questa possibilità, va bene anche un tuo amico che, come te, sta studiando. Per allenarti tutti i giorni a formulare frasi e non solo a tradurle potete anche darvi appuntamento in chat
  • Leggi lentamente
    Leggere non è una gara e al tuo cervello serve il tempo per elaborare delle immagini che gli consentiranno di ricordare i vocaboli  e di richiamarli alla mente al momento giusto