Come disegnare una circonferenza senza compasso

Di Redazione Studenti.

Circonferenza: come disegnarla senza compasso. Ecco alcuni trucchetti per disegnare un cerchio a mano libera o con dei semplici oggetti di uso comune

Introduzione

Come disegnare un cerchio senza compasso
Come disegnare un cerchio senza compasso — Fonte: getty-images

Quante volte capita di dover disegnare una circonferenza e di non avere un compasso a disposizione. Dal compito di geometria al disegno di un sole al sole, la circonferenza la troviamo dappertutto.

Ricordiamo brevemente quello che si intende per circonferenza. La circonferenza è una linea chiusa formata da tutti i punti del piano che hanno la stessa distanza da un punto interno O.

Questo punto O si chiama centro della circonferenza e la distanza fra i punti della circonferenza e il centro si chiama raggio della circonferenza.

Questa semplicissima guida vi illustra alcuni modi un po' fantasiosi per disegnare una circonferenza senza compasso. Vediamo, allora, come fare.

Come fare un cerchio grande perfetto

Ci sono diversi modi per disegnare una circonferenza senza compasso. La scelta si basa sulla grandezza della figura e anche sul tipo di foglio da utilizzare o superficie.

Una tecnica per grandi superfici, come una lavagna o un cartellone, è quella della corda. Non avete una corda? Di sicuro avrete con voi gli auricolari dotati di filo per ascoltare la musica con l'inseparabile telefonino.

Posizioniamo una parte del filo o della corda su un dato punto. Esso sarà il raggio della nostra circonferenza. Con una matita tracciamo il percorso effettuato dalla completa rotazione del filo o della corda e la circonferenza ottenuta sarà perfetta.

Realizzare una circonferenza di piccole dimensioni

Se dobbiamo disegnare una circonferenza di piccole dimensioni e non abbiamo un compasso a disposizione, la soluzione è ancora più semplice ed intuitiva.

Dal centesimo di euro alla moneta di due euro si ricavano piccole circonferenze perfettamente uguali tra loro, semplicemente tracciando il contorno della moneta con una punta molto affilata di una matita o di un pennarello.

Addirittura è sufficiente la nostra mano per tracciare delle circonferenze un po' più grandi. Ricordiamo il punto O e posizioniamo l'estremità del pollice e con una delle altre quattro dita, tracciamo un cerchio.

Come disegnare una circonferenza a mano libera

A volte può capitare che al compito di geometria dimentichiamo di portare con noi il compasso oppure ci sono terminate le mine di ricarica. Niente paura. Occorre solo un pochino di pazienza e possiamo realizzare una circonferenza a mano libera senza che il professore si accorga della nostra dimenticanza.

Se non abbiamo una misura da rispettare costruiamo un quadrato seguendo le linee dei quadretti del nostro foglio. Scegliamo un numero pari per la quantità di quadretti per ogni lato. Dividiamo a metà il quadrato ottenuto in orizzontale e in verticale.

Ora basta unire i vertici delle linee interne con una leggera curvatura. Otterremo una circonferenza perfetta. Se abbiamo tracciato il quadrato in maniera molto leggera, una volta cancellato, non rimarrà traccia del nostro "trucco".

Realizzare circonferenze con oggetti domestici

Per disegnare una circonferenza possiamo utilizzare alcuni oggetti che abbiamo in casa, per esempio: tazzine da caffè, piattini, tazze, piatti piani o fondi, ciotole o ancora i coperchi delle pentole si prestano a garantirci una circonferenza perfetta senza l'uso di un compasso.

Conclusione

Quando dobbiamo disegnare una circonferenza e non abbiamo a disposizione un compasso, con la fantasia possiamo utilizzare molte cose, adatte allo scopo.

Basta guardarci intorno e ricordare i principali elementi di una circonferenza come il punto O, il raggio che parte dal punto O e tocca un punto qualsiasi della circonferenza ed il diametro che misura il doppio del raggio.

Altri contenuti sulla circonferenza