Come calcolare le coordinate geografiche latitudine e longitudine

Di Redazione Studenti.

Cosa sono e come si trovano le coordinate geografiche? Scopri in questa guida i metodi per calcolare la latitudine e la longitudine

Introduzione

Come calcolare le coordinate geografiche latitudine e longitudine
Come calcolare le coordinate geografiche latitudine e longitudine — Fonte: getty-images

Tutti almeno una volta abbiamo pronunciato i termini longitudine e latitudine, ma non sempre coincide una giusta definizione di tali nomi. A maggior ragione moltissime persone non conoscono il metodo per calcolare questi due parametri, in realtà importantissimi perché permettono di determinare il punto esatto di qualsiasi luogo o punto di interesse.

In particolare la latitudine misura la distanza di un punto dall'equatore sia che si tratti del punto in direzione nord che in direzione sud.

La longitudine invece misura la distanza di un punto a est o a ovest del meridiano di Greenwich in Gran Bretagna. Data la sfericità della terra entrambe le distanze qui citate si misurano in gradi.

Per la latitudine l'equatore stesso è pari a 0°, mentre entrambi i poli misurano 90°. La longitudine al meridiano principale di Greenwich corrisponde a 0° e più ci si sposta verso ovest o est la longitudine aumenta fino a 180°.

Molti non sanno che esistono più metodi per calcolare queste due misure. Vediamo quindi insieme, passo dopo passo, come calcolare le coordinate geografiche in modo semplice ed efficiente.

Occorrente

  • Mappa geografica
  • Righello
  • Goniometro

Calcolo dalla cartina geografica

Il primo metodo di calcolo della latitudine e della longitudine è quello collegato alla corretta lettura delle mappe geografiche. Ogni cartina infatti ha l'indicazione dei numeri laterali che indicano latitudine e longitudine. Invece nord e sud sono ai due poli di corrispondenza.

Basta quindi individuare il punto di interesse sulla cartina per poi determinarne le coordinate attraverso i numeri. Nel dettaglio, nella parte superiore e inferiore sono i numeri di longitudine, mentre quelli a destra e sinistra sono quelli di latitudine.

Calcolo con il righello cartografico

Il secondo metodo fa sempre uso della mappa geografica ma con l'aggiunta del righello cartografico per avere risultati molto più precisi ed espresse in gradi.

Nell'ordine, bisogna misurare prima la latitudine. Per farlo basta posizionare il righello con la parte esterna con lo zero sul parallelo meridionale, mentre dove c'è scritto 2,5 dovrebbe andare il parallelo settentrionale. Fate scorrere fino al luogo di interesse per determinare il valore settentrionale.

Invece, per misurare la longitudine il righello deve essere posizionato in diagonale sui meridiani orientale e occidentale rispetto al luogo di interesse, ovvero con le due estremità di 2,5 sul meridiano corrispettivo.

Calcolo con il goniometro

La latitudine e la longitudine di un punto di interesse sono poi determinabili anche per mezzo di un semplice goniometro. Per far ciò possono essere usati anche righelli o bastoncini per la determinazione precisa degli angoli. In ultima analisi esistono poi moltissimi programmi e applicazioni sia per computer che per smartphone che aiutano a determinare i valori in maniera precisissima.

Consigli

Non dimenticare mai:

  • Siate precisi.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: