Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero

La guida di geometria sull'apotema di un triangolo equilatero: definizioni e le formule spiegate per calcolare l'apotema

Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero
getty-images

Introduzione

Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero
Fonte: getty-images

Dire che la geometria è la parte della scienza matematica che si occupa delle forme nel piano e nello spazio, e di tutte le loro mutue relazioni, è senza ombra di dubbio risaputo ed ormai instillato attraverso tutti i buoni insegnamenti ricevuti negli istituti scolastici.

Intraprendere gli studi di geometria, infatti, rappresenta per gli studenti una vera e propria scoperta di come il mondo che ci circonda sia formato da rette, segmenti, cerchi, quadrati, rettangoli, trapezi e angoli.

-5% Geometria
€ 8,90
€ 8,90 da  Amazon

Essa, inoltre, si occupa di calcolare le lunghezze, di misurare aree e perimetri, e in questa guida tratteremo della descrizione generica del solido in questione, delle formule basilari per il calcolo del perimetro o di un lato e, nello specifico, di come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero.

Descrizione del triangolo equilatero

Un triangolo equilatero ha la particolarità di avere tutti i lati uguali e, di conseguenza, anche gli angoli. Ogni angolo misura nello specifico 60°.

Il triangolo equilatero è detto anche equiangolo ed è il poligono regolare con il minor numero di lati che si possa disegnare. È inoltre sempre possibile inscrivervi una circonferenza e calcolarvi così l'apotema.

Ha la particolarità di avere, grazie alla sua simmetria rispetto a ciascuna delle tre altezze, anche le bisettrici, le mediane, le altezze e gli assi coincidenti, pertanto rappresenta la base per il calcolo semplice di tutte le formule attinenti il solido, partendo dalla consapevolezza dei lati e degli angoli uguali.

Formule per il triangolo equilatero

Grazie allo studio della geometria esistono formule per calcolare tutto ciò che potrebbe interessarci sul triangolo equilatero.

Il suo perimetro, ad esempio, è dato dalla formula 2p = 3L (dove 2p rappresenta il perimetro ed L la lunghezza del lato), pertanto con la formula inversa è facilmente ricavabile il lato L = 2p/3, e così via con tanto altro che, per ovvie ragioni di scrittura, viene demandato alla visione del libro di testo o ai link consigliati nel presente articolo.

Calcolo dell'apotema di un triangolo equilatero

L'apotema di un triangolo equilatero è il raggio della circonferenza inscritta nel poligono regolare, e può essere calcolato attraverso il lato o attraverso l'altezza.

Nel primo caso la formula è r = (1/2√3) * L, mentre nel secondo diventa r = (1/3) * H.

È chiaro che con l'utilizzo di una calcolatrice scientifica e le conoscenze suddette calcolare l'apotema risulta abbastanza semplice.

Altri contenuti sul calcolo dell'apotema

Contenuto sponsorizzato: Studenti.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Studenti.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati

Un consiglio in più