Come aiutare l'Ucraina dall'Italia: donazioni e punti di raccolta

Di Redazione Studenti.

Come aiutare l'Ucraina dall'Italia: informazioni per inviare beni di prima necessità alla popolazione ucraina e per fare donazioni

Come aiutare l'Ucraina

Come aiutare l'Ucraina dall'Italia: donazioni e punti di raccolta nelle principali città italiane
Come aiutare l'Ucraina dall'Italia: donazioni e punti di raccolta nelle principali città italiane — Fonte: getty-images

Dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina ci chiediamo: come possiamo aiutare da qui? Nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa per inviare un sostegno alla popolazione ucraina? La risposta è sì. A partire dal primo giorno di scontri sono state organizzate raccolte fondi e di beni di prima necessità.  

Mentre le ONG e le associazioni si occupano delle raccolte fondi, i piccoli gruppi cittadini e gli enti locali cercano soprattutto coperte, abiti pesanti, strumenti e prodotti per il primo soccorso, pannolini e assorbenti ma anche cibo in scatola e piccoli giochi per i bambini. Di seguito un elenco di associazioni che si occupano delle raccolte fondi e i punti in cui portare beni di prima necessità nelle principali città italiane.  

Donazioni per l'Ucraina

Anche Save the Children ha aperto un canale dedicato per aiutare l'Ucraina.  Dal 2014 Save the Children suppoerta la popolazione ucraina con interventi umanitari essenziali. Le donazioni serviranno per assicurare primi soccorsi, cibo, acqua e cure ai bambini e alle loro famiglie.

Anche l’associazione italiana Soleterre che si occupa di bambini e bambine malati di cancro ha aperto una raccolta fondi per continuare a fornire assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie negli ospedali ucraini.

Si possono inviare donazioni per l'Ucraina con un sms al numero 45525 di Croce Rossa Italiana, UNHCR e UNICEF. Le tre organizzazioni umanitarie hanno deciso di raccogliere fondi necessari per la sopravvivenza delle persone colpite e in fuga dalle ostilità e garantire loro una rapida ed efficace assistenza umanitaria. I fondi raccolti verranno utilizzati per garantire alle famiglie e ai bambini dell’Ucraina cure mediche, acqua potabile, kit per l’igiene personale, supporto psicologico, rifugio, coperte.

Come si dona:

  • 2 euro al 45525 con SMS inviato da cellulare WINDTRE, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali
  • 5 e 10 euro al 45525 con chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali
  • 5 euro al 45525 con chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile

Punti di raccolta nelle principali città italiane

Nelle principali città italiane si stanno organizzando raccolte di beni di prima necessità e farmaci da inviare all'Ucraina. Servono coperte, abiti pesanti, farmaci, cibi in scatola e a lunga conservazione.  

  • Roma
    A Roma le raccolte di beni di prima necessità sono organizzate dalla comunità ucraina. I primi autobus carichi di aiuti sono stati inviati domenica 27 febbraio ma la raccolta continua in questi giorni. Questi i punti di raccolta: in via Nomentana 633a, via Enio Bonifazi 8a, in via Sestio Calvino 32 e via di Brava 132. 
  • Nord Italia
    Il Consolato Generale d'Ucraina a Milano ha pubblicato la lista di referenti da contattare per i punti di raccolta, trovate l'elenco qui.  
  • Sud Italia
    Qui invece i referenti per le province delle regioni Campania, Calabria, Puglia, Sicilia.