Colloquio maturità 2018: a cosa devi stare attento durante l'orale

Di Marta Ferrucci.

A cosa dovrai fare attenzione durante l'orale di maturità 2018? Cosa e quanto valuterà la commissione? Ecco i punti da tenere presente

VALUTAZIONE ORALE MATURITA' 2018

Come sarà valutata la tua prestazione durante il colloquio di maturità? Quali saranno i fattori, i comportamenti e le competenze che i prof valuteranno nel corso dell'orale e quali, invece, quelli che ti andranno a penalizzare? I consigli che seguono potrebbero valere per ogni interrogazione e anche per il colloquio dell'esame di terza media. Andiamo infatti ad elencare nel dettaglio cosa valuta un professore durante un'interrogazione o la commissione nel corso dell'orale della maturità, su cosa bisogna puntare e quali sono, quindi, gli errori da non fare assolutamente, soprattutto durante il colloquio dell'esame di Stato quando negli studenti ci si aspetta di trovare determinate competenze.

Maturità 2018: iscriviti al gruppo FB e resta aggiornato su news e tracce!

DOMANDE ORALE MATURITA' 2018

Prepararsi all'orale della maturità
Prepararsi all'orale della maturità — Fonte: istock

Che differenza c'è tra una interrogazione a scuola e l'orale della maturità? Fondamentalmente una: nel corso dell'interrogazione sei uno studente che sta facendo il suo percorso. Sono quindi ammessi determinati errori perchè si è in una fase in cui si sta ancora imparando. Nel corso dell'orale della maturità, invece, i commissari partono dal presupporto che lo studente abbia imparato ad esporre come si deve un argomento e, in generale, che abbia acquistato una sufficiente maturità critica.

Cosa viene valutato dunque durante il colloquio della maturità? A cosa devi fare attenzione quando ti troverai davanti ai commissari interni ed esterni?

  • Tesina maturità: la commissione valuterà l'originalità e la qualità del lavoro proposto. Attenzione quindi all'argomento della tesina e vietato copiare!
  • Possesso delle conoscenze e dei concetti fondamentali: la commissione, in pratica, si aspetta che tu conosca gli argomenti fondamentali del programma e sia in grado di rispondere alle domande.
  • Capacità di analizzare un testo: non è come farlo seduto ad un banco, concentrato... devi essere in grado di farlo anche davanti ai commissari. Allenati ad analizzare ed esporre un testo come fossi all'orale della maturità.
  • Capacità di contestualizzare e fare collegamenti, ovvero devi essere in grado di collocare personaggi ed eventi nel giusto periodo storico, di raccontarli tenendo conto del momento in cui questi vissero o- nel caso degli eventi - si verificarono.
  • Esporre in modo chiaro e in italiano corretto. Insomma, slang e dialetto vanno tenuti lontani.
  • Consapevolezza degli errori fatti negli scritti e capacità di correggersi. Questo punto è importantissimo: oltre alla capacità di capire in cosa si è sbagliato, serve anche la capacità di fare autocritica, cosa piuttosto rara nelle persone ma molto apprezzata. Ammetti i tuoi errori e i tuoi limiti e la commissione ti guarderà con occhi diversi!

Tracce maturità 2018: temi svolti di attualità da cui prendere spunto per la prima prova