Collegi universitari di merito: borse di studio enti previdenziali privati

Di Redazione Studenti.

Borse di studio per collegi universitari di merito: ecco quelle degli enti previdenziali privati. Come funzionano, a quanto ammontano e come fare richiesta

COLLEGI UNIVERSITARI DI MERITO

Nuove borse di studio per i collegi universitari di merito
Nuove borse di studio per i collegi universitari di merito — Fonte: getty-images

I Collegi di merito sono enti non profit dove gli studenti, oltre a usufruire di vitto e alloggio, seguono anche un percorso formativo ulteriore rispetto all'università, che li prepara al mondo del lavoro. Vengono ammessi ai Collegi attraverso un concorso che ne valuta i meriti scolastici e le motivazioni, indipendentemente dal reddito.

Per chi voglia frequentarli, i Collegi Universitari di Merito si trovano in 17 città italiane situate in 11 regioni.

COLLEGI UNIVERSITARI DI MERITO: BORSE DI STUDIO ADEPP

Oltre alle borse di studio promosse da INPS attraverso il bando per i Collegi universitari di merito 2022-2023, di cui è stata pubblicata la graduatoria, ci sono quindi altre 4000 borse di studio destinate ai figli degli 1,6 milioni di professionisti aderenti ad ADEPP.

L'accordo firmato fra quest'ultima e la CCUM - Conferenza dei Collegi Universitari di Merito, promuoverà, nei confronti delle 18 Casse di previdenza private e privatizzate e delle 2 Casse di assistenza che riunisce, la pubblicazione di bandi di concorso rivolti ai giovani studenti, figli dei professionisti iscritti alle Casse, con lo stanziamento di fondi per borse di studio destinate in particolare ai ragazzi che supereranno l’ammissione ai Collegi Universitari di Merito nei prossimi anni accademici, a partire dal 2023-24.

Dal prossimo anno accademico, quindi, i figli dei professionisti ADEPP potranno fare domanda per ottenere borse di studio destinate a loro, superando un concorso che ne valuta i meriti scolastici e le motivazioni, indipendentemente dal reddito.