Coding Girls alla quinta edizione: per le STEM contro la differenza di genere

Di Veronica Adriani.

6000 ragazze si formano alle STEM grazie a Microsoft e Fondazione Mondo Digitale. 100 le scuole coinvolte per Coding Girls

DONNE E STEM

Torna Coding Girls, 100 le scuole coinvolte
Torna Coding Girls, 100 le scuole coinvolte — Fonte: istock

Un progetto che coinvolge 100 scuole fra Torino, Milano, Trieste, Roma, Napoli, Salerno e Catania. 6000 le studentesse che saranno formate alla fine del corso, oltre alle 4000 che nel 2017 hanno potuto conoscere i vantaggi di una formazione orientata alle STEM.

Anche quest'anno torna Coding Girls, progetto organizzato da Fondazione Mondo Digitale e Microsoft che l'anno scorso ha dato vita a un'associazione anche in Italia. 100 le tutor scelte nelle scuole per formare le future programmatrici, sotto la guida della coach americana Emily Thomforde, Code educator and Science technology engineering art and mathematics (Steam) specialist.

IL RUOLO DELLE UNIVERSITÀ E DELLE AZIENDE

Importante il contributo delle università, tra cui l'università di Trieste, il Campus Bio-Medico di Roma e la Developer Academy della Federico II di Napoli. Da quest'anno però c'è una novità: anche le aziende potranno partecipare al progetto, "adottando" una studentessa per sostenerla nel suo percorso di studi e aiutarla a sviluppare il suo talento.

Secondo la Commissione Europea (rapporto Women Digital Age) c'è un forte gap di genere fra le donne e gli uomini che decidono di prendere parte al settore digitale: solo il 24,9% delle donne si laurea in settori legati alla tecnologia, tre volte superiore è la percentuale degli uomini nello stesso ambito.