Città universitarie nelle Marche: studiare ad Ancona e Ascoli Piceno

Ancona e Ascoli Piceno sono due splendide e ottime città universitarie nelle Marche in cui decidere di fare il proprio percorso di studi

Città universitarie nelle Marche: studiare ad Ancona e Ascoli Piceno

Città universitarie nelle Marche: Ancona e Ascoli Piceno

Tutti noi, quando ci ritroviamo a pensare al nostro futuro, veniamo pervasi dai dubbi e dal timore di fare delle scelte sbagliate. È normale, ma se non prendiamo coraggio e non facciamo il primo passo ci ritroviamo nell'immobilità, che è ben più spaventosa del commettere un errore. E questo primo passo potrebbe essere proprio scegliere dove studiare, perché di università e facoltà in Italia ce ne sono veramente molte. Per questo motivo, abbiamo deciso di scrivere una piccola guida sulle città universitarie nella Marche, e in particolare su Ancona e Ascoli Piceno, due fantastiche realtà che sono in grado di soddisfare anche dal punto di vista accademico. 

Città universitarie nelle Marche: perché scegliere questa regione

Prima di passare in rassegna Ancona e Ascoli Piceno, ovvero le due città universitarie nelle Marche di cui abbiamo deciso di parlarvi, cerchiamo di capire insieme perché vale davvero la pena studiare in questa regione.

Le Marche fanno parte del Centro Italia, quindi perfettamente e metà strada tra il Nord e il Sud del nostro Paese. La regione è bagnata da un bellissimo mar Adriatico che ne influenza il clima, il modo di vivere e anche le modalità con cui gli abitanti si rapportano agli altri. C'è anche l'Appennino però, perfetto per fare passeggiate in mezzo alla natura e rigenerarsi dopo tantissimi giorni di studio.

Si tratta di una regione che si distingue per una forte omogeneità e anche per una singolare ricchezza di artisti e studiosi celebri a livello internazionale. Parliamo di Raffaello Sanzio (1483 - 1520), che fu uno tra i maggiori interpreti della pittura del Rinascimento; Gioachino Rossini (1792 - 1868), uno dei più grandi compositori operisti della storia della musica; Giacomo Leopardi (1798 - 1837), tra i maggiori poeti dell'Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale; Maria Montessori (1870 - 1952), nota per il suo rivoluzionario metodo didattico applicato in migliaia di scuole in tutto il mondo e molto altri ancora. Nascere, oppure vivere e studiare qui sembrerebbe quindi di ottimo auspicio.

Ma non solo, perché un altro dei motivi per cui vale la pena scegliere le città universitarie nelle Marche sono anche le sue università: le città sedi di studi universitari sono quindici, appartenenti a quattro università e ciò rende le Marche la seconda regione d'Italia per rapporto tra abitanti ed università e per rapporto tra abitanti e sede universitarie. Tutto questo si traduce in tantissimi giovani universitari pronti a studiare come si deve e fare festa quando è opportuno.

Studiare ad Ancona

Ancona è una delle città universitarie delle Marche di cui abbiamo deciso di parlarvi. È il capoluogo di regione e il suo principale centro urbano per dimensioni e popolazione: non ci si annoia mai. La città si affaccia sul mare Adriatico regalando estati da sogno e inverni miti. 

I costi, rispetto a tante altre realtà italiane, sono piuttosto contenuti. Certo, dipende dalla zona in cui si sceglie di vivere, ma a livello generale Ancona offre un'ottima convenienza economica: per vivere, lavorare e studiare, secondo le più recenti stime, occorrono circa  500-600 euro al mese, includendo alloggio, alimenti, utenze, trasporti, spese di studio (escludendo le tasse) e attività di svago.

L'Università ad Ancona

Ancona è la sede principale dell'Università politecnica delle Marche che risale al 1562. Il Rettorato, ex-sede della Provincia di Ancona, si trova sul lato sud di piazza Roma. Gli studi universitari moderni ad Ancona iniziarono nel 1959 con l'apertura della facoltà di Economia, mentre oggi conta quaranta corsi di laurea e cinque facoltà: Agraria, Economia, Ingegneria, Medicina e Scienze. Gli studenti iscritti sono più di 16.000.

Non è l'unica università, però, perché sempre ad Ancona hanno sede l'Istituto Teologico Marchigiano e l'Istituto Superiore di Scienze Religiose «Lumen gentium», aggregati alla Facoltà di Sacra Teologia della Pontificia Università Lateranense, e la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici.

Nella città di Ancona l'università si raggruppa in tre poli:

  • Monte Dago: con le facoltà di ingegneria, agraria e scienze;
  • Villarey: sede della facoltà di economia intitolata a Giorgio Fuà, ospitata nell'ex caserma Villarey, di costruzione ottocentesca. È presente, inoltre, una sede distaccata a San Benedetto del Tronto;
  • Torrette: per le facoltà di medicina e chirurgia, istituita nel 1970 e prossima all'ospedale regionale nel quartiere Torrette.
  • In molte città marchigiane: Ascoli Piceno, Fermo, Pesaro e San Benedetto del Tronto. 

Ancona è una città universitarie nelle Marche particolarmente interessante, ma prima è importante conoscere la facoltà che si desidera fare. Se sei ancora indeciso, niente paura! Abbiamo preparato un Test Orientamento universitario: scopri per quale facoltà sei più portato.

Studiare ad Ascoli Piceno

Tra le città universitarie nelle Marche da prendere in considerazione c'è Anche Ascoli Piceno, capoluogo dell'omonima provincia. Una località che emoziona: il suo centro storico è costruito quasi interamente in travertino, tanto da essere tra i più monumentali d'Italia.

Ma non è solo questo a colpire, perché questa realtà vanta anche una ricca tradizione gastronomica, tra cui le sue gustosissime olive all'ascolana, come anche una ricca varietà di altri piatti deliziosi che riflettono la ricchezza dei prodotti locali.

Questa bellissima realtà marchigiana è nota anche per le sue numerose manifestazioni culturali che si svolgono durante tutto l'anno. Un esempio è la Quintana, un torneo cavalleresco, durante la quale la città si anima con sfilate in costume, gare di abilità equestre e banchetti medievali e molto altro ancora.

Anche la qualità della vita è piuttosto soddisfacente, una sorta di equilibrio perfetto tra la tranquillità della vita rurale e il dinamismo delle aree urbane. Non mancano i servizi efficienti, un ambiente sicuro e un forte senso di comunità.  Per quanto riguarda i prezzi, quel che è certo è che il costo della vita è molto più basso di altre località italiane.

L'università ad Ascoli Piceno

Pur non essendoci una vera e propria università, ad Ascoli Piceno opera il Consorzio Universitario Piceno che è nato con lo scopo di favorire lo sviluppo dell’istruzione universitaria e della ricerca scientifica nella provincia. Ciò vuol dire che in questa realtà ci sono corsi che fanno parte di altre università, tra cui le lezioni dell'Università degli Studi di Camerino, dell'Università Politecnica delle Marche, dell'Università del New Hampshire e dell'Istituto superiore di scienze religiose.

Al contempo, è anche sede amministrativa e didattica della Scuola di Ateneo Architettura e Design "Eduardo Vittoria" (Unicam) e sono presenti corsi di specializzazione tecnologica ITS e master universitari di I e II livello.

Poi ancora l'Accademia di belle arti e l'Istituto Superiore di Studi Medievali "Cecco d'Ascoli" che mira a promuovere la ricerca e lo studio del Medioevo.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più