Città universitarie in Lombardia: studiare a Bergamo e Brescia

Studiare nelle città universitarie in Lombardia, come Bergamo e Brescia, potrebbe essere un’esperienza stimolante e interessante: scopriamo perché

Città universitarie in Lombardia: studiare a Bergamo e Brescia
shutterstock

Città universitarie in Lombardia: studiare a Bergamo e a Brescia

Fonte: shutterstock

Studiare nelle città universitarie in Lombardia, come Bergamo e Brescia, potrebbe essere un’esperienza stimolante e interessante per tutti coloro che vogliono vivere l’esperienza lombarda senza doversi trasferire nel costoso e ambizioso capoluogo, ovvero Milano.

Se sei all’inizio della ricerca e ti stai guardando intorno per cercare informazioni sull’iscrizione all’università, o magari abiti già in zona, oppure ancora hai bisogno di cambiare aria, questo è l’articolo che fa per te. È anche l’articolo adatto a chi è iscritto all’università e desidera valutare un trasferimento per motivi di avanzamento nel curriculum di studio, motivi economici e tano altro ancora. Nei paragrafi a venire, troverai tutto ciò che ti interessa, e tutto quello che c’è da sapere, su come trovare alloggio e studiare a Bergamo o Brescia.

Scegliere un corso di studi universitario è una delle decisioni più importanti della tua vita, e te ne rendi conto da subito. È anche più difficile del trovare la propria strada per quanto riguarda la scuola secondaria di secondo grado: non tutti hanno le idee chiare su ciò che vogliono fare da grandi, ma non per questo dovrebbero sentirsi scoraggiati dall’opportunità, e dal privilegio, di studiare.

Come si fa a trovare la città dove studiare per l’università? Innanzitutto è opportuno fare un ragionamento che sia su misura delle tue esigenze. Non bisogna considerare solo la fama e la notorietà dell’ateneo, ma anche una serie di fattori economici, sociali, geografici e di possibilità effettive che andranno a cambiare un po’ la tua idea di percorso di studi. A volte, questi fattori, come la qualità della vita in una città, potrebbero arrivare a compromettere il percorso di studi in generale. Insomma: se vuoi studiare in una delle città universitarie in Lombardia, devi essere consapevole di quello che ti aspetta, e capire se ci sei tagliato.

Quali sono le caratteristiche dell’UNIBG, l’Università di Bergamo? E quali sono le peculiarità di UNIBS, Università di Brescia? Come si vive nelle due città? Quale costa meno, e quale offre più opportunità?

Studiare a Bergamo

Nel corso degli anni, l’Università di Bergamo si è distinta per la connotazione internazionale dell’offerta degli studi, e da tanti anni l’ateneo incoraggia gli iscritti a intraprendere percorsi curriculari o extracurriculari all’estero. Oltre all’Erasmus, l’università offre i programmi a doppio titolo.

Bergamo è una città grande, ma molto bella e altamente vivibile, dove gli affitti possono essere cari ma la qualità della vita è alta, senza rinunciare alle proposte culturali o all’intrattenimento notturno. Anche il centro storico è di una bellezza di cui è facile, davvero facile innamorarsi.

Biblioteche dove studiare a Bergamo

L’università di Bergamo, in base alle sue facoltà, mette a disposizione tre biblioteche principali.

La Biblioteca di Economia e Giurisprudenza, la Biblioteca umanistica e la Biblioteca di ingegneria. Ognuna di queste offre spazi studio e soprattutto è dotata di tutte le risorse necessarie per la ricerca accademica.

Mense e punti ristoro a Bergamo

Studiare a Bergamo ti permette ad accedere a una serie di mense convenzionate (con scontistiche in base alla fascia di reddito) e ad un’App, chiamata Fresh & Natural, che ti permette di prenotare un pasto e consumarlo in mensa prenotando anche un posto a sedere.

Alloggi universitari a Bergamo

Il costo della vita Bergamo può essere impegnativo, ma se sei un fuori sede UniBg mette a disposizione, tramite bando dedicato, le proprie residenze universitarie a prezzi molto vantaggiosi che vanno dai 100 ai 300 euro al mese, anche per chi non ha ancora effettuato l’immatricolazione. L’Accomodation Service può rivelarsi alleato prezioso nella corsa all’alloggio.

Cosa fare e come muoversi a Bergamo

Tramite la tessera universitaria è possibile andare al cinema o vedere mostre a prezzo ribassato. A Bergamo non mancano i locali con musica e balli dove trascorrere piacevoli serate di divertimento adatte a tutti o ristoranti, anche etnici, molto buoni e poco costosi.

Riguardo ai mezzi, Bergamo è una città ben collegata dai mezzi di trasporto e con un’ottima stazione ferroviaria. In più per gli studenti muoversi è conveniente grazie alle agevolazioni e agli sconti che l'UniBG promuove stringendo accordi con ATB, Trenitalie a Trenord.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Studiare a Brescia

Brescia è una città non troppo grande, ma non per questo priva di affascinanti opportunità di studio. È una città avvolta di storia, ricca di eventi e gallerie d’arte che offrono mostre di prim’ordine ed è una città sostanzialmente ricca, dove non mancano i negozi, i bar e i ristoranti. Non è grande come Padova o Milano, ma questo non è per forza un difetto. Tutto l’opposto, è un grande vantaggio per chi ama la vita tranquilla.

Test Orientamento universitario: scopri per quale facoltà sei più portato

Biblioteche dove studiare a Brescia

Il Sistema Bibliotecario d'Ateneo dell'UniBS mette a disposizione diverse biblioteche e aule studio dislocate nei vari quartieri della città di Brescia, ognuna delle quali può rivelarsi di vitale importanza proprio in base al corso di studi che si sceglie di intraprendere.

Chi studia ingegneria o medicina va all’ISU, chi invece studia in centro troverà comodissima l’aula studio Umberto Eco (o ex cavallerizza). Ottima scelta anche quella degli spazi della biblioteca Queriniana, ideale per gli studi dell’ultimo minuto prima di un esame importantissimo.

Mense e punti ristoro a Brescia

Come puoi verificare dal sito web di UniBS, scoprirai che l’ateneo mette a disposizione servizi di ristorazione che possono essere richiesi ogni anno a partire da luglio, a tariffe agevolate e rientrando nei termini del bando.

Oltre alla Mensa Mameli e alla Mensa Campus, avrai anche diritto a convenzioni speciali nel caso in cui tu voglia pranzare o cenare in giro per la città e il ristorante offre scontistiche per gli studenti.

Alloggi universitari a Brescia

L'UniBS mette a disposizione una serie di residenze universitarie, cui accedere tramite bando di concorso.

Tutti gli alloggi sono articolati in appartamenti, camere singole o camere doppie con servizi privati o in comune. Hanno inoltre spazi comuni come sale studio, sala tv e svago  e aule informatiche.

Per quanto riguarda le offerte da privati, gli alloggi a Brescia hanno un prezzo relativamente contenuto, e dunque anche l’universitario medio potrebbe trovare ciò che fa al caso suo. Per una singola, il prezzo medio si aggira mensilmente nell’intorno dei 250-300 euro, con le spese comprese.

Cosa fare e come muoversi a Brescia

Come a Brescia, tramite la tessera universitaria è possibile andare al cinema o vedere mostre a prezzo ribassato. A Brescia non mancano i locali con musica e balli dove trascorrere piacevoli serate di divertimento adatte a tutti o ristoranti, anche etnici, molto buoni e poco costosi.

Brescia inoltre è una città ben collegata dai mezzi di trasporto e con un’ottima stazione ferroviaria. Inoltre, l’abbonamento annuale al servizio autobus e metro per gli studenti costa circa 200 euro, e non 290 come accade per chi non ha la tessera universitaria.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Ecco per te altri articoli utili relativi alle città universitarie d'Italia. Troverai tante informazioni utili, che ti aiuteranno a fare una scelta ponderata e iniziare gli studi universitari nel migliore dei modi.

Un consiglio in più