Città universitarie in Emilia Romagna: studiare a Cesena e Forlì

Volete saperne di più sulle città universitarie in Emilia Romagna? Valutiamo insieme Forlì e Cesena, e le opportunità che offrono.

Città universitarie in Emilia Romagna: studiare a Cesena e Forlì

Città universitarie in Emilia Romagna: studiare a Cesena e Forlì

Studiare in Emilia Romagna, e in particolare presso l’Università di Bologna con distaccamento tra Forlì e Cesena, può essere un’esperienza altamente stimolante senza il pericolo di incorrere in una delle più agguerrite corse agli affitti: quella per l’appunto di Bologna.

Se stai iniziando a guardarti intorno per cercare informazioni sull’iscrizione all’università e abiti da queste parti, o vuoi cambiare aria, sei nel posto giusto. Questo articolo è adatto anche per chi è già iscritto all’università e desidera valutare un trasferimento, poiché nei paragrafi a seguire sarà possibile trovare una quantità di informazioni preziose riguardo tutto quello che c’è da sapere, che si immagina di dover sapere e anche qualche consiglio da chi ci è già passato.

Scegliere un corso di studi universitario è anche più difficile del trovare la propria strada per quanto riguarda la scuola secondaria di secondo grado: non tutti hanno le idee chiare su ciò che vogliono fare da grandi, ma non per questo dovrebbero sentirsi scoraggiati dall’opportunità, e dal privilegio, di studiare.

Come fare, allora, per trovare la città giusta e più adatta a te? Devi considerare non solo la fama e l’importanza dell’ateneo, ma anche una serie di fattori che andranno inevitabilmente a stravolgere l’intero percorso di studi, a volte trasformandosi anche in fattori determinanti per il proseguimento. In altre parole, quello che ti stiamo dicendo che, per quanto siano fondamentali, nella vita di uno studente non ci sono solo i corsi e gli esami. Sarà fondamentale che la città in cui andrà a studiare sia misurata su di lui o lei, e l’ambiente lo metta a proprio agio senza farlo sentire fuori posto. In questo articolo prendiamo in considerazione Cesena e Forlì, città dell’Emilia Romagna, per andare a studiare. Quali sono le caratteristiche di queste città, perché dovresti sceglierle?

Studiare a Cesena

Cesena è una città non troppo grande e pur sempre ricca di storia, bellezza, arte e cultura, oltre che istruzione. Pensiamo per esempio alla Biblioteca Malatestiana, ad oggi inserita nel “Registro della Memoria del Mondo” UNESCO, e la Rocca, costruzione difensiva che si erge su Colle Garampo e sovrasta la città.

Cesena sorge nell’entroterra romagnolo e non è inverosimile pensare che, in un paio d’ore, si possa raggiungere facilmente il mare e i lidi più popolari d’Italia. Oltre a questo, il verde gioca un ruolo importante in città.

A Cesena sorge un decentramento dell’Università degli Studi di Bologna (Alma Mater Studiorum). Pur avendo una matrice prettamente scientifica e tecnologica, l’Università a Cesena offre anche indirizzi di studio di altro genere, come per esempio un Corso di Laurea in Psicologia e uno in Architettura. Da non sottovalutare neanche gli indirizzi scientifici di Ingegneria biomedica, elettronica e i corsi di scienze dell’alimentazione.

A Cesenatico vi è anche un corso di laurea in Acquacoltura.

Biblioteche dove studiare a Cesena

La biblioteca del campus di Cesena Leon Battista Alberti è stata costituita nel 2018 ed è suddivisa in tre sezioni situate a Cesena e una a Cesenatico. Offre servizi di informazione bibliografica, prestito, prestito interbibliotecario e fornitura di documenti, consultazione internet, formazione degli utenti, acquisto e trattamento di materiale bibliografico. 

È particolarmente utile per trascorrere proficue ore di studio in un contesto tranquillo sicuro e dotato di tutte le risorse necessarie per la ricerca accademica. In alternativa è possibile studiare alla Biblioteca Centrale "Leon Battista Alberti", divisa in due sedi: la prima in piazza Aldo Moro, 90 è la sezione di Psicologia e chiude alle 17, la seconda in via Salvatore Quasimodo, 431 è la sezione Centrale e chiude alle ore 23:30.

Mense e punti ristoro a Cesena

Pur non esistendo una mensa universitaria vera e propria a Cesena sono diversi i bar, le pizzerie, i ristoranti, i fast food convenzionati con ER.GO (Azienda regionale per il diritto agli studi superiori). Questi locali, la cui lista viene aggiornata ogni anno, vengono il più possibile incontro agli studenti. Come? Offrendo menu a prezzo fisso per gli studenti, oppure applicando lo sconto del 20% sul listino.

Alloggi universitari a Cesena

A Cesena sono presenti due residenze universitarie messe a disposizione da ER.GO. Per ottenere un alloggio al loro interno è necessario partecipare al bando che viene pubblicato ogni anno nel mese di luglio. Le residenze sono dotate di stanze singole e doppie con cucina in comune, sale studio e compertura wi-fi.

Se invece si cercano locazioni alternative, occorre sapere che il costo della vita a Cesena è nella media delle città universitarie italiane. Una camera singola ha un affitto mensile che si aggira intorno ai 200-300 euro con le spese incluse, a salire, mentre gli alloggi in camera doppia hanno un prezzo che di solito non supera i 250 euro. Una spesa al supermercato per una persona, alla settimana, ha un prezzo che di solito si aggira nell’intorno dei 50 euro. I dati rimangono aggiornati sul sito UNIBO per aiutare gli studenti a trovare la loro strada.

Cosa fare e come muoversi a Cesena

La vita a Cesena non è priva di divertimento: ci sono tante occasioni ed eventi culturali, oltre che d'intrattenimento, cui partecipare. Tramite la tessera universitaria è possibile andare al cinema o vedere mostre a prezzo ribassato, e non mancano i locali con musica e balli dove trascorrere piacevoli serate di divertimento adatte a tutti.

Riguardo ai trasporti, Cesena è una città ben collegata e i mezzi pubblici sono tutti gestiti da StartRomagna. L’abbonamento annuale all’autobus, riservato agli studenti universitari, si aggira intorno ai 150 euro.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Studiare a Forlì

Forlì è una città pronta a spiccare il balzo e fare la differenza, ed è sul punto di trasformarsi in un importante hub universitario italiano. Anche qui l'ateneo di riferimento è l'UNIBO e si trovano corsi di studio in Economia e Management, Ingegneria e Architettura, Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione, ma anche sociologia e Scienze Politiche. Si tratta di una città viva, vibrante e ricca di storia, attività e bellezza.

Biblioteche dove studiare a Forlì

Per chi studia a Forlì il la biblioteca di riferimento è sicuramente quella del campus di Forlì, la biblioteca "Roberto Ruffilli", che presenta circa 250 posti lettura ed è un punto di riferimento per tutta la comunità universitaria, dove trascorrere le ore di studio e reperire materiale didattico.

Per studiare in tranquillità, però, il campus mette anche a disposizione alcuni luoghi di studio e lettura, tra cui il Teaching Gub in viale Corridoni 20, una galleria urbana da non perdere con 26 aule didattiche e 300 postazioni studio (che è anche sede del CUSB), e gli Spazi Studio a "Santa Lucia" in Corso della Repubblica 77. Vi ricordiamo inoltre che è possibile studiare anche alla Biblioteca Comunale "Aurelio Saffi" in Corso della Repubblica, 72.

Mense e punti ristoro a Forlì

Gli studenti beneficiari della borsa di studio ER.GO possono utilizzare buoni pasto spendibili alla Mensa Ex- Enav, in via Montaspro 97. Non si tratta di una mensa vera e propria ma di un locale convenzionato, che serve gli studenti dal lunedì al venerdì, dalle 12.00 alle 14.30.

Un altro locale convenzionato è il Volume Forlì, ossia il bar/caffetteria del Campus, aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30. Entrambi i locali offrono a tutti gli studenti che presentano il badge universitario, sconti del 20%.

Alloggi universitari a Forlì

L'ER.GO permette a chi studia a Forlì di alloggiare presso la residenza universitaria di Palazzo Sassi-Masini, che dispone di 120 posti letto distribuiti su quattro piani. Gli studenti possono alloggiare in monolocali singoli, da due inquilini o in appartamenti da tre, quattro, cinque e sei inquilini, con sistemazioni in camere singole e doppie.

Per chi invece vuole optare per una soluzione privata, è bene sapere che come Cesena, Forlì è nella media delle città universitarie italiane dal punto di vista del costo della vita. Una camera singola ha un affitto mensile che si aggira intorno ai 200-300 euro con le spese incluse, a salire, mentre gli alloggi in camera doppia hanno un prezzo che di solito non supera i 250 euro.

Cosa fare e come muoversi a Forlì

Essendo una città universitaria, Forlì offre diverse tipologie di intrattenimento agli studenti. Come a Cesena, per esempio, è possibile sfruttare la tessera universitaria per andare al cinema o vedere mostre a prezzo ribassato. A Forlì non mancano i locali con musica e balli dove trascorrere serate indimenticabili con gli amici vecchi e nuovi.

Riguardo i mezzi, il riferimento è sempre StartRomagna come a Cesena e anche qui gli universitari possono sottoscrivere un abbonamento annuale all’autobus che si aggira intorno ai 150 euro.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più