Città universitarie in Emilia Romagna: Ravenna e Reggio Emilia

Cercate delle informazioni sulle città universitarie in Emilia-Romagna? Valutiamo insieme cosa offrono Ravenna e Reggio Emilia.

Città universitarie in Emilia Romagna: Ravenna e Reggio Emilia
getty-images

Città universitarie in Emilia Romagna

Fonte: getty-images

Siete degli studenti di scuola superiore alla ricerca di informazioni sui vari atenei per continuare gli studi all'università? Oltre alla scelta della facoltà, la decisione relativa alla città in cui trasferirsi può essere difficile. Non si tratta di una scelta da fare a cuor leggero, in quanto può avere un peso importante nella vita universitaria che, come sappiamo, non è fatta solo di lezioni ed esami.

Il luogo in cui si vive e si studia gioca un ruolo importante sul percorso che gli studenti intraprendono. Lo stile di vita può cambiare di molto da una città all’altra. La città in cui ci si trasferisce deve essere un luogo stimolante, oltre che accogliente e fornire i servizi di cui si ha bisogno. Se state cercando delle informazioni sulle città dell’Emilia Romagna, questo articolo fa al caso vostro. In particolare, ci andremo a concentrare sulle città di Ravenna e di Reggio Emilia, analizzando i fattori che gli studenti devono tenere in considerazione al momento di fare una scelta ponderata. Si tratta di due città giovani e dinamiche, interessanti dal punto di vista universitario e che presentano una serie di servizi utili alla vita studentesca, sia dal punto di vista dell’istruzione, che da quello sociale.

La città universitaria di Ravenna

Tra le perle di questa regione, Ravenna è una città nota per il suo patrimonio storico-artistico e anche per la vicinanza al mare. Dagli anni ‘80 è una delle sedi distaccate dell’Università di Bologna. Il tutto ha avuto inizio con il corso di laurea in Scienze ambientali. L’offerta si è piano piano ampliata fino alla costituzione del Polo Scientifico-Didattico nel 2001.

Oltre ai noti corsi sulla conservazione dei beni culturali, Ravenna offre agli studenti anche dei corsi negli ambiti: ambientale, ingegneristico, giuridico, ma anche corsi di professioni sanitarie, giurisprudenza e cooperazione internazionale. Questo piccolo polo universitario ospita oggi qualche migliaio di studenti, con una popolazione di giovani che sta crescendo grazie alla qualità degli insegnamenti e l’ambiente che la città offre. 

Biblioteche dove studiare a Ravenna

In merito alle biblioteche universitarie, tra una lezione e l'altra potrete recarvi alla Biblioteca Centrale di Campus, sita in via Mariani, 5 e aperta dal lunedì al venerdì dalle 09.00 a mezzanotte e sabato e domenica dalle 09.00 alle 18.00. In città troverete anche tante altre biblioteche in cui preparare gli esami. 

Si può anche studiare alla Biblioteca dell'Istituto di Antichità Ravennati e Bizantine in via San Vitale 28 e alla Biblioteca Classense di via Alfredo Baccarini, 3.

Mense e punti ristoro a Ravenna

In città non ci sono delle mense universitarie, ma troverete tutta una serie di locali convenzionati con ER.GO (ente regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell'Emilia Romagna), presso cui potrete usufruire di sconti. Ci sono anche dei punti ristoro, dove potrete scaldare il cibo preparato a casa e rilassarvi tra le lezioni.

Alloggi universitari a Ravenna

A Ravenna è possibile trovare diverse soluzioni abitative. Per esempio, la Fondazione Flaminia assegna degli alloggi in città tramite un bando (ma è possibile usufruirne dietro pagamento).

Inoltre, ci sono tante soluzioni private e l'UNIBO ha deciso di concentrare i gruppi social/le bacheche d'annunci più attendibili. Gli studenti, dunque, possono affittare una camera in base ai gusti e al budget a disposizione. 

Cosa fare e come muoversi a Ravenna

Ravenna offre numerosi punti di incontro per gli studenti. Piazza del Popolo è il cuore pulsante della città. Ci sono anche tanti bar e spazi in cui è possibile socializzare e scambiare idee e confrontarsi. La città presenta tanti spunti culturali, con un programma ricco e variegato.

Gli studenti possono visitare i musei e i monumenti, ma anche trovare degli eventi culturali e di spettacolo come il Ravenna Festival, che organizza concerti, teatro, danza, musical e opera. I trasporti pubblici sono gestiti da StartRomagna e in collaborazione con l'UniBO sono attive delle convenzioni per universitari.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

La città universitaria di Reggio Emilia

Altro centro universitario della regione, Reggio Emilia è la destinazione scelta da molti studenti ogni anno. Gli studenti che la scelgono decidono generalmente di immatricolarsi all'Università di Modena e Reggio Emilia: l’offerta formativa vede i dipartimenti di educazione e scienze umane, comunicazione ed economia, scienze e metodi dell’ingegneria.

Viene considerata un unico polo, insieme con Modena. È tra le università più antiche d’Europa, questo polo accademico fu fondato come studium nel 1188. Ancora oggi mantiene tradizione e prestigio, rappresentando un ambiente stimolante per i giovani. 

Biblioteche dove studiare a Reggio Emilia

L'UNIMORE conta sul suo Sistema Bibliotecario d'Ateneo, che si suddivide nei seguenti poli:

L'accesso alle biblioteche e ai servizi in realtà possibile anche per gli utenti esterni secondo quanto previsto dagli specifici regolamenti, consultabili sui siti web di ogni biblioteca. Poi, in città ci sono vari punti in cui gli studenti possono preparare gli esami e studiare tra una lezione e l’altra o al termine dei corsi. Oltre alla biblioteca universitaria, la biblioteca Panizzi offre un'ampia gamma di libri e servizi utili allo studio. A Reggio Emilia ci sono anche molti caffè e spazi pubblici ideali per studiare.

Mense e punti ristoro a Reggio Emilia

Chi studia a Reggio Emilia (e a Modena) può accedere all'apposito servizio di ristorazione. Non ci sono vere e proprie mense, attenzione, ma la città conta su una serie di locali convenzionati in cui gli studenti possono usufruire di tariffe convenzionate.

Gli esercizi convenzionati sono consultabili alla voce "Punti Ristoro" nella pagina dedicata di ER.GO e gli studenti richiedono la borsa di studio possono anche convertirne una quota in un credito prepagato ristorativo.

Alloggi universitari a Reggio Emilia

A Reggio Emilia gli studenti possono optare per diverse soluzioni abitative: alcune sono elencante nell'apposita pagina Residenze e alloggi dell'UNIMORE, che oltre a comprendere alcuni studentati e residenze appositamente create per universitari e membri dell'ateneo, segnala anche hotel e strutture ricettive convenzionate.

Oltre alle stanze in affitto dai privati ci sono altre risorse per i giovani che si trasferiscono in città per gli studi universitari.

L’ente Acer, per esempio, ha creato lo sportello Infostudenti, un servizio utile per trovare soluzioni abitative. Questo si affianca anche al servizio Comune Informa. Gli studenti fuori sede potranno trovare dei posti letto in diversi punti della città. 

Cosa fare e come muoversi a Reggio Emilia

I punti di incontro per i giovani in città sono molti. Su tutti, Piazza Prampolini è il cuore vibrante di Reggio Emilia, in cui i giovani si recano per rilassarvi e socializzare. In città sono numerose le iniziative culturali. Gli studenti hanno la possibilità di visitare i monumenti e i musei presenti, oltre che partecipare agli eventi che hanno luogo nel corso dell’anno. 

Riguardo ai trasporti, tutti gli studenti iscritti all'UNIMORE hanno diritto ad agevolazioni sulle tariffe degli abbonamenti per l'utilizzo degli autobus cittadini a Reggio Emilia in convenzione con l'azienda cittadina SETA.

Studiare a Ravenna o a Reggio Emilia?

Queste due città universitarie in Emilia Romagna rappresentano una scelta valida per gli studenti che si accingono a iniziare l'università. I giovani possono trovare degli ambienti accoglienti, che stimolano la crescita personale e l’istruzione. Oltre all’istruzione, come abbiamo visto, anche i servizi e l’offerta culturale sono dei punti di forza di Ravenna e Reggio Emilia.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più