Città universitarie in Calabria: studiare a Reggio Calabria e Cosenza

Le città universitarie in Calabria sono nei vostri pensieri post superiori? Ecco le informazioni per prendere la decisione giusta

Città universitarie in Calabria: studiare a Reggio Calabria e Cosenza
shutterstock

Città universitarie in Calabria: studiare a Reggio Calabria e Cosenza

Città universitarie in Calabria
Fonte: shutterstock

Sono due le città universitarie in Calabria ritenute cardine, anche se le chance che offre la Regione sono decisamente molte di più. Da una parte abbiamo l’Università della Calabria, con sede a Rende, in provincia di Cosenza. Dall’altra, invece, spazio all’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

Di seguito proponiamo tutte le informazioni del caso per prendere una decisione consapevole. Individuare la giusta università è probabilmente una delle scelte più rilevanti della propria vita adulta. Contribuisce a plasmare il futuro lavorativo e personale, tra studi e relazioni.

Studiare a Reggio Calabria

Reggio Calabria, invece, nota anche come Riggiu in dialetto, è la città più nota dell’intera regione. Primo comune per popolazione, è la città più antica della Calabria greca. Nonostante ciò, vanta un impianto urbano alquanto moderno, considerando la necessaria ricostruzione conseguente il terremoto del 1908.

Quando si parla di Università Mediterranea si fa riferimento all’Università degli Studi Mediterranei di Reggio Calabria. Fondata nel 1968, è stata di fatto la prima in Calabria, nota anche come UNIRC. Restando in ambito di nomi, storicamente ne sono stati cambiati vari. In origine era Libero Istituto Universitario di Architettura, nel 1967, per poi divenire Istituto Universitario Statale di Architettura (IUSA) tre anni dopo. Nel 1982 è stata poi istituita l’Università di Reggio Calabria, divenuta Mediterranea negli anni ’90. Una fase cruciale, che ha visto l’inizio dei lavori per la costruzione dei moderni edifici del nuovo campus a Feo di Vito.

Biblioteche dove studiare a Reggio Calabria

Come tutti gli Atenei, anche l'Università degli Studi Mediterranea ha il suo Sistema Bibliotecario di Ateneo, che nello specifico conta sulle seguenti biblioteche dipartimentali:

  • Biblioteca dell'Area di Agraria;
  • Biblioteca dell'Area di Architettura;
  • Biblioteca dell'Area di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane;
  • Biblioteca dell'Area di Ingegneria.

A queste si aggiunge anche la Biblioteca della Residenza Universitaria di Via Manfroce. Tutte le biblioteche dispongono di ampie sale lettura e consultazione, oltre che di accesso a internet. Ogni polo bibliotecario è aperto dalle 9.00 alle 13.00, mentre gli orari pomeridiani possono differire. Inoltre, in città è possibile dedicarsi alla lettura presso la Biblioteca Comunale Pietro de Nava (via Luigi Aliquò Lenzi, 13) e presso la Biblioteca - Polo culturale "Mattia Preti" in via Quartiere Militare, 28.

Mense e punti ristoro a Reggio Calabria

Ogni anno l'Università degli Studi Mediterranea permette agli studenti la possibilità di accedere alla mensa, situata nel campus. Le modalità d'accesso, indicate nell'apposita pagina del sito web dell'Ateneo, permettono agli studenti di accedere a pasti a tariffa agevolata. In particolare, gli studenti fuori sede avranno due buoni pasti giornalieri, mentre in sede e pendolari ne otterranno uno.

I buoni pasto devono essere utilizzati nell’arco della giornata di riferimento e non possono essere cumulati con quelli utilizzati nei giorni successivi. 

Alloggi universitari a Reggio Calabria

L'Università degli Studi Mediterranea mette a disposizione dei suoi studenti due residenze universitarie: la prima si trova in via Manfroce e l'altra in via Roma. Le sistemazioni sono per più camere doppie o singole, dotate naturalmente di tutti gli arredi.

Per accedere agli alloggi occorre consultare la pagina dell'Ateneo dedicata ai Servizi Abitativi e partecipare mediante apposito bando di concorso.

Le residenze sono destinate agli studenti fuori sede, ai dottorati di ricerca e agli iscritti alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali in possesso dei requisiti richiesti e che siano idonei nelle rispettive graduatorie alloggi, fino alla concorrenza dei posti disponibili.

Come muoversi a Reggio Calabria?

L’offerta formativa dell’Università Mediterranea

Oggi l’Università Mediterranea di Reggio Calabria vanta sei dipartimenti. Tre sono dedicati al territorio, con Architettura, Ingegneria e Scienze Agrarie, con la creazione di un Politecnico Ambientale. Ecco l’elenco completo:

  • Dipartimento di Agraria;
  • dArTe – Dipartimento Architettura e Territorio;
  • PAU – Dipartimento Patrimonio, Architettura, Urbanistica;
  • DiGiEs - Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane;
  • DICEAM - Dipartimento Ingegneria Civile, dell'Energia, dell'Ambiente e dei Materiali;
  • DIIES - Dipartimento Ingegneria dell'Informazione, delle Infrastrutture e dell'Energia Sostenibile.

Università Mediterranea ed Erasmus

Il programma di Erasmus vanta una grande importanza presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Ogni anno vengono infatti distribuite circa 100 borse di studio. Svariate le posizioni disponibili, ma soprattutto tanti gli accordi con altre Università in giro per l’Europa.

A ciò si aggiunge un’altra importante chance, quella dei corsi avanzati di lingua inglese, da frequentare all’estero. Ciò avviene dal 2005, in collaborazione con una storica Università scozzese, la St. Andrews. Per comprendere il prestigio di questa istituzione, si tratta della scuola generalmente frequentata dai rampolli della Famiglia Reale. È qui che William e Kate si sono conosciuti, anni fa.

Una vera e propria vacanza-studio, per migliorare le proprie conoscenze della lingua inglese e, al tempo stesso, cimentarsi nella scoperta delle città di Edimburgo, Glasgow e Dundee. Per non parlare del meraviglioso territorio delle Highlands.

Riportiamo di seguito le varie città per le quali è possibile presentare domanda, in merito al programma Erasmus:

  • Aquisgrana;
  • Aalborg;
  • Atene;
  • Barcellona;
  • Budapest;
  • Cadice;
  • Dąbrowa Górnicza;
  • Gran Canaria;
  • Granada;
  • Grenoble;
  • La Coruna;
  • Lovanio;
  • Lisbona;
  • Lublino;
  • Madrid;
  • Malaga;
  • Marsiglia;
  • Montpellier;
  • Murcia;
  • Newcastle;
  • Oldenburg;
  • Parigi;
  • Il Pireo;
  • Tampere;
  • San Sebastián;
  • Santiago di Compostela;
  • Siviglia;
  • Valladolid;
  • Viana do Castelo;
  • Vienna e Volos.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Studiare a Cosenza

Più che studiare a Cosenza, possiamo parlare di studiare a Rende, un piccolo comune che dista poco più di 10 km dalla città. In dialetto locale è nota come Renni. Spaccata in due, tra centro storico posto su un colle e l’area moderna, nella valle dei Crati. Si tratta di una delle aree più sviluppate, vivaci e ricche sul fronte culturale, industriale ed economico. Una piccola perla immersa nella natura verdeggiante calabrese. Decisamente più grande Cosenza, per i locali Cusenza, che vanta antiche origini. Risalgono all’VIII secolo a.C., al tempo in cui in quest’area sorgeva il villaggio di Kos.

Qui sorge l’Università della Calabria, nota come UniCat. Non vanta una storia antichissima, considerando come la sua fondazione risale al 1972. Ciò non le ha però impedito di trovare spazio nell’elenco dei grandi atenei statali italiani, stando alla classifica del Censis.

Nel 2022 e 2023 è giunta al terzo posto, ma soprattutto al primo in termini di servizi offerti agli studenti.

Biblioteche dove studiare a Cosenza

Quello dell'UniCal è il Sistema Bibliotecario di Ateneo più grande del Mezzogiorno. Conta su ben tre biblioteche:

Nel complesso, le biblioteche contano su ben 800 posti lettura e danno anche accesso a servizi digitali per lo studio, compresa la consultazione del ricco patrimonio di libri e riviste, cartacee e digitali. 

Mense e punti ristoro a Cosenza

L'UniCal conta su diverse mense e per fruire dei propri servizi occorre accedere al Portale dei servizi online e compilare la domanda apposita. Una volta approvata la richiesta, basterà scaricare l'app Unical Life, accedere all'app con le proprie credenziali Unical ID e attivare il badge mensa virtuale.

Le mense si trovano in diversi quartieri: sono attive quella del Quartiere Maisonnettes, aperta a pranzo e cena tutti i giorni tranne l’ultimo fine settimana del mese (orari 12.00-15.00 e 19.00 - 21.30) e quella del Quartiere Martensson, aperta dal lunedì al venerdì e il sabato solo a pranzo (orari 12.00-15.00 e 19.00 - 21.30).

Seguono quella di Piazza Vermicelli, aperta solo dal lunedì al venerdì (orari 12.00-15.00 e 19.00 - 21.30) e quella del Poli-Bistrot dell'edificio Polifunzionale, aperto dal lunedì al sabato solo fino alle ore 15.00.

Alloggi universitari a Cosenza

Chi deve studiare presso l'Università della Calabria può alloggiare all'interno del campus a Rende, dopo aver fatto apposita richiesta e aver ottenuto legittima assegnazione. Essendo a carattere residenziale, l'UniCal mette a disposizione circa 2.500 posti alloggio, dislocati in 10 quartieri collocati in gran parte all’interno del campus ed in parte nella zona residenziale di Rende.

Tutti i quartieri sono dotati di spazi comuni auto-gestiti. Le residenze sono strutturate in monolocali, camere singole o doppie. Ogni quartiere ha anche delle caratteristiche specifiche e per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina del Servizio Alloggi.

Come muoversi a Cosenza?

Per arrivare all'Università della Calabria è possibile usufruire dei collegamenti curati dal Consorzio Autolinee (è anche possibile chiedere informazioni inviando una mail a info@consorzioautolinee.it). Il Bus parte da diverse fermate a Cosenza, sempre consultabili sul sito del Consorzio, e arriva di fronte al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali.

Nell’area del terminal bus è presente un chiosco che permette di acquistare i biglietti, che sono comunque acquistabili anche online. Le corse sono garantite durante tutto il giorno, ma sul sito web è possibile anche consultare gli orari dettagliati. Il Consorzio Autolinee si occupa anche dei trasporti pubblici nell'intera città di Cosenza.

L'offerta formativa dell'UniCat

Si tratta di un’università in costante evoluzione. Un’assoluta ricchezza per il territorio. A dimostrarlo è l’istituzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia, che ha portato dal 2023 alla convenzione con l’Azienda ospedaliera di Cosenza, a reparti dell’ospedale Annunziata del calibro di Chirurgia, Ematologia e Cardiologia interventistica.

Il campus dell’Università della Calabria è un paradiso per gli studenti, considerando la sua ampia superficie, che si estende per 200 ettari, circa. Il tutto circondato dalle colline di Arcavacata. Nel corso degli anni sono stati effettuati numerosi interventi, al fine di garantire agli universitari la miglior esperienza possibile.

Basti pensare che in origine non vi era altro che un complesso, ovvero l’edificio polifunzionale di Arcavacata. In seguito, con l’ampliamento del campus, è stato adibito a dipartimento di farmacia e scienze della salute e della nutrizione.

Il progetto del campus mirava a fondere le necessità architettoniche con la pianificazione del paesaggio. L’area attraversa la valle del fiume Crati, vantando una forma molto particolare, come quella di un pontile lungo 2 km, circa. Caratteristici anche gli edifici delle varie facoltà, con forma cubica e con un’altezza variabile a seconda dei mutamenti delle colline del panorama circostante.

Troviamo inoltre un centro residenziale, che offre strutture ideate per garantire la permanenza di alcuni studenti nell’area, favorendo lo spostamento dei cervelli e impedendo che i mezzi di trasporto e il caro affitti rappresentino un ostacolo.

Il campus dell’Università della Calabria è suddiviso in dieci quartieri, ognuno dei quali dotato di un centro comune: Chiodo 1, Chiodo 2, Maisonnettes, Martensson A, Martensson B, Molicelle, Monaci, Nervoso, San Gennaro, Socrates. Di seguito riportiamo tutte le facoltà alle quali è possibile iscriversi:

  • Biologia, ecologia e scienze della terra;
  • Chimica e tecnologie chimiche;
  • Culture, educazione e società;
  • Economia, statistica e finanza;
  • Farmacia e scienze della salute e della nutrizione;
  • Fisica; Ingegneria dell'ambiente;
  • Ingegneria civile;
  • Ingegneria informatica, modellistica, elettronica e sistemistica;
  • Ingegneria meccanica, energetica e gestionale;
  • Matematica e informatica;
  • Medicina e Chirurgia;
  • Scienze aziendali e giuridiche;
  • Scienze politiche e sociali;
  • Studi umanistici.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Ecco per voi altri articoli utili relativi alle città universitarie italiane. Troverete tante informazioni utili, che vi aiuteranno a fare una scelta ponderata e iniziare gli studi universitari nel migliore dei modi.

Un consiglio in più