Colloquio di lavoro: le 5 domande che decidono se sarai assunto

Di Redazione Studenti.

Come affrontare un colloquio di lavoro? Ad esempio, sapendo su quali punti i tuoi futuri capi si basano per scegliere se sei adatto o no. Eccone 5

COLLOQUIO DI LAVORO: DOMANDE E RISPOSTE

Il colloquio di lavoro è un appuntamento importante al quale non puoi arrivare poco preparato: devi prepararti sulle possibili domande che potrebbero farti i selezionatori. Conoscerle tutte in anticipo è impossibile, lo sappiamo, ma ci sono alcuni particolari quesiti che rappresentano le domande preferite dai selezionatori, quelle che fanno a tutti i candidati e che sono da sempre le preferite degli esperti di risorse umane e psicologia del lavoro, perché danno un'idea chiara del candidato, del suo modo di pensare e delle sue ambizioni.

 

 

Prima di vederle, una nota generale: il colloquio di lavoro è uno dei momenti più importanti della propria vita; una manciata di minuti che possono decidere molto del proprio futuro e che vanno quindi spesi nel migliore dei modi. Fermo restando che non bisogna dare una immagine di se' finta e artificiale, e' pero' importante cercare di dare il meglio non facendosi sopraffare dall'emozione e dal nervosismo.

COLLOQUIO DI LAVORO COME VESTIRSI

Anche l'abbigliamento gioca un ruolo importante in questo evento: non è vero che l'abito non fa il monaco e lo stile che sceglierete, colori e accessori diranno molto di voi, quindi sceglieteli con accuratezza. Dovrete dare l'idea di aver dato importanza a questo incontro: evitate look informali e sciatti e optate invece per un abbigliamento formale e curato. Prima di affrontare un colloquio di lavoro, quindi, vi consigliamo di informarvi in modo tale da cercare di capire cosa vi può essere chiesto dai reclutatori.

Ecco quindi le 5 domande che di solito vengono poste più di frequente dai selezionatori. Perché queste cinque? Perché danno in pochi secondi un'idea chiara di:

  • Capacità di sintesi nel parlare della propria esperienza passata e presente
  • Motivazione al ruolo
  • Capacità di autocritica e conoscenza di sé
  • Visione futura
  • Diplomazia

Nella gallery qui sotto troverai tutte le domande e le risposte: cosa è bene dire e cosa invece sarebbe meglio evitare? Ecco qui!

TI PUO' INTERESSARE ANCHE:
Colloquio di lavoro, se lo conosci lo superi: Una mini-guida con i segreti di un buon colloquio di lavoro
Psicologia del colloquio, alcuni dettagli parlano di noi: Credi che solo le parole parlino di te? Non è così: ti esprimi anche con i gesti e il modo in cui ti presenti agli altri. Ecco tutto quello che devi sapere sul linguaggio non verbale nel colloquio di lavoro
Come di scrive la lettera di presentazione: Il primo biglietto da visita dopo il CV è quello che farà decidere ai selezionatori se convocarti oppure no. Meglio curarla!
Come si scrive il curriculum: Tutti i segreti per cerare un CV breve ed efficace, che non annoi il selezionatore
Come si scrive il curriculum in inglese: Scrivere un CV in inglese non è lo stesso che scriverlo in Italiano. Ecco perché

facebook_6twitter_2
Questo articolo ti è stato utile? Seguici su Facebook e Twitter