Ciàula scopre la luna e Rosso Malpelo a confronto

Di Redazione Studenti.

Ciàula scopre la luna e Rosso Malpelo a confronto. Differenze e analogie tra i protagonisti dei romanzi di Pirandello e di Verga.

CIAULA SCOPRE LA LUNA E ROSSO MALPELO A CONFRONTO

Ciàula scopre la luna e Rosso Malpelo a confronto
Ciàula scopre la luna e Rosso Malpelo a confronto — Fonte: getty-images

Rosso Malpelo” di Giovanni Verga e “Ciàula scopre la luna” di Pirandello sono due novelle che presentano alcune analogie e differenze. Spazio e tempo sono simili, entrambe sono ambientate nella Sicilia di fine Ottocento e inizio Novecento, nella miniera, ma la novella di Verga si svolge anche dentro la cava e non solo fuori. Ambientato nella cava, lo sfruttamento e il lavoro che imbruttiscono i protagonisti sono i temi di entrambe le novelle.

Guarda anche: Mappa concettuale su Ciàula scopre la luna di Luigi Pirandello

CIAULA E MALPELO: DIFFERENZE E ANALOGIE

Il rapporto con i compagni di lavoro è differente: in Malpelo sono indifferenti alla sorte del ragazzo che trattano in modo crudele, infatti, subisce senza lamentarsi percosse e punizioni, ma si vendica appena può; in Ciàula invece, gli uomini nella miniera sono meno crudeli e prendono in giro in modo bonario Ciàula, per la convinzione di essere elegante, per il fatto di indossare una vecchia camicia, che molto tempo prima doveva essere molto bella. I protagonisti stessi, sono apparentemente simili, accomunati dalla brutalità dello sfruttamento e dalla fatica eccessiva cui sono sottoposti. In realtà sono due personaggi molto diversi tra loro: Ciàula è un minorato mentale di età adulta, uno schiavo inconsapevole che non si rende conto di nulla, neppure della fatica cui sottoponeva il suo fisico. Ha una bocca sdentata, cammina scalzo ed ha delle gambe misere e storte; Rosso Malpelo è un ragazzo orfano di padre e abbandonato da tutti, è, infatti, crudele e vendicativo. Ha i capelli rossi e un viso con lentiggini. Entrambi i protagonisti sono condizionati dalla morte, Ciàula vede morire Calicchio, il figlio del suo padrone Zi Scarda, la morte è stata causata da un incidente, lo scoppio di una mina nella cava, e provoca in lui la paura del buio e della notte; Malpelo sconvolto dalla morte del padre, avvenuta anch’essa all’interno della cava, causata dallo sfruttamento imposto dal padrone, che lo faceva lavorare anche di notte. La morte del padre lo costringe a lavorare per sempre all’interno della cava, per cercare il corpo del padre sepolto dalla sabbia. Non ha paura di nulla, infatti, accetta anche una missione molto pericolosa.

Ascolta su Spreaker.

CIAULA SCOPRE LA LUNA E ROSSO MALPELO: IL FINALE

Il finale, invece, è completamente diverso: Ciàula scopre che nella notte vera, non quella della miniera, la luce della Luna rappresenta una possibilità di vedere qualcosa e questa scoperta lo commuove e lo stupisce, la Luna rappresenta per lui la speranza di un avvenire migliore, la visione del cielo è quindi diversa, Malpelo guarda con diffidenza il cielo dove secondo quanto dicevano gli altri doveva esserci il paradiso; Malpelo credendo solo in ciò che vede non riesce a credere alla possibilità di qualcosa di sovrumano che possa esserci nel cielo. In Rosso Malpelo il finale è molto più triste, si perde nel tunnel, dove stava cercando un collegamento con un altro posto, non riesce più a uscirne e di lui si perdono tutte le tracce.