Chi ha inventato gli esami di terza media?

Di Daniela De Martino.

Vi siete mai chiesti chi ha inventato gli esami di terza media? Forse si, ecco quindi chi ringraziare o chi odiare durante la preparazione di questi esami.

ECCO QUANDO E CHI HA INVENTATO GLI ESAMI DI TERZA MEDIA

Chi ha inventato gli esami di terza media?
Chi ha inventato gli esami di terza media? — Fonte: istock

Oggi si è svolto il primo scritto degli esami di terza media e a tutti gli studenti sono arrivati gli auguri della Ministra Fedeli. Ma da quanti anni gli studenti affrontano questa prova? E come è cambiata negli anni? Chi ha inventanto gli esami di terza media? Molti studenti se lo chiedono, per curiosità o forse semplicemente per sapere con chi prendersela nei momenti di stress per la preparazione di questo importante traguardo.

L'esame di terza media è stato inventanto con l'istituzione della scuola media con la Riforma Bottai del 1940 (Legge 889/1940). Ma all'epoca le scuole medie non erano come ora! Dopo le elementari infatti c'era il triennio delle scuole medie inferiori, cioè del ginnasio, del magistrale e degli altri istituti tecnici, questi ultimi diventavarono poi, le famose scuole medie. L'istituzione della scuola media e quindi dell'attuale scuola secondaria di primo grado si concluderà poi con l'esame di terza media.

CHI HA INVENTATO L'ESAME DI TERZA MEDIA

L'esame di terza media nasce quindi con l'istituzione della scuola media e chi ha inventato l'esame di terza media è il Ministro dell'Educazione nazionale dell'epoca, Giuseppe Bottai.

Ma come si svolgeva il primo storico esame di terza media? L'esame finale delle scuole medie si divideva in:

Solo dall'anno scolastico 2007/2008 sono state inserite le prove Invalsi.

PERCHE' SONO STATE INSERITE LE PROVE INVALSI NELL'ESAME DI TERZA MEDIA?

Le prove invalsi sono test standardizzati, uguali per tutti gli studenti delle elementari, delle medie e delle superiori. I test Invalsi sono stati inseriti in tutti gli istituti scolastici d'Italia per rilevare il livello di apprendimento in italiano e matematica degli studenti italiani. Lo scopo dei test invalsi è anche quello di monitorare l'andamento dell'efficinza del sistema scolastico.  Ecco quali sono nello specifico: