Canto XXVI Inferno, Divina Commedia | Video

Di Redazione Studenti.

Canto XXVI Inferno, Divina Commedia: video con l'analisi e la spiegazione del canto di Ulisse, ambientato nel girone dei consiglieri fraudolenti

CANTO XXVI INFERNO, DIVINA COMMEDIA

Per il 26° canto dell'Inferno della Divina Commedia, invece, Dante e Virgilio scendono nella Bolgia successiva, l’Ottava. E qui incontrano un personaggio ben noto agli uomini del nostro tempo, e anche a quelli del tempo di Dante. Questo XXVI canto viene chiamato canto di Ulisse, dal nome del protagonista.

Nell'ottava bolgia vengono puniti i cosiddetti “consiglieri fraudolenti”. I consiglieri fraudolenti, o consiglieri di frode, sono uomini dal grande ingegno, che però non hanno utilizzato la loro intelligenza per fare del bene o perseguire gli insegnamenti di Dio, ma per ingannare gli altri. Probabilmente pensando ad Ulisse ti sarà venuto in mente l’episodio del Cavallo di Troia. Sì, quello è forse il suo più grande inganno, ma secondo Dante non è il più grave. Ulisse infatti si trova in questa Bolgia per aver oltrepassato le Colonne d’Ercole e trascinato alla morte i suoi compagni, convincendoli a seguirlo con la sua abilità oratoria.

Nel video di seguito trovate l'analisi e la spiegazione completa del canto 26 dell'Inferno della Divina Commedia.