Canto XXI Purgatorio, Divina Commedia | Video

Di Redazione Studenti.

Canto XXI Purgatorio: analisi e spiegazione del canto della Divina Commedia in cui Dante e Virgilio incontrano il poeta Stazio. A cura di Chiara Famooss.

Canto XXI Purgatorio, Divina Commedia

Canto XXI Purgatorio di Dante: spiegazione e video a cura di Chiara Famooss
Canto XXI Purgatorio di Dante: spiegazione e video a cura di Chiara Famooss — Fonte: redazione

Nel XXI canto del Purgatorio Dante è nella quinta Cornice del secondo regno ultraterreno dove vengono punite le anime degli avari e dei prodighi, rappresentate in questo contesto da Stazio, poeta latino che ha appena cessato di scontare la sua pena ed è pronto per ascendere al Paradiso.

Il Canto si divide in tre sezioni, ciascuna dominata dal dialogo di Dante e Virgilio con Stazio:

  • nella prima, il poeta spiega a Dante e Virgilio il motivo del terremoto e del coro di anime che hanno udito alla fine del Canto XX;
  • nella seconda Stazio si presenta;
  • nella terza esprime la sua infinita gratitudine nei confronti di Virgilio e scopre che è proprio lì, davanti ai suoi occhi.

Stazio sarà non solo il protagonista del XXI canto ma anche una presenza costante fino al XXXIII perché il poeta ha portato a termine l’espiazione dei suoi peccati e può quindi ascendere al Paradiso. È quindi una figura importantissima all’interno della Commedia.

Il Canto XXI del Purgatorio è particolarmente importante perché, in esso, ci viene spiegata la dinamica di espiazione dei peccati da parte delle anime penitenti. Nel XX Canto Dante e Virgilio hanno avvertito un forte terremoto causato dall’avvenuta espiazione dei peccati da parte di Stazio. Come spiega il poeta, infatti, la montagna del Purgatorio non è soggetta a fenomeni atmosferici né a perturbazioni. Ma ogni volta che un’anima ha espiato le proprie colpe e può ascendere al Paradiso, il Purgatorio viene attraversato da un forte terremoto, affinché tutte le anime sappiano che qualcuno può ascendere al cielo.

GUARDA IL VIDEO DEL 21 CANTO DEL PURGATORIO DI DANTE