Cause e conseguenze del cambiamento climatico

Di Redazione Studenti.

Cambiamento climatico: quali sono le cause e quali le conseguenze del riscaldamento globale? Risponde il divulgatore scientifico Adrian Fartade

CAMBIAMENTO CLIMATICO: CAUSE

Cambiamento climatico: cause e conseguenze
Cambiamento climatico: cause e conseguenze — Fonte: redazione

Cosa causa il cambiamento climatico? Partiamo dal significato del termine. Spesso si fa confusione, ad esempio, tra clima e tempo meteorologico. Quello che vedete all’esterno è il tempo meteorologico (pioggia, neve, sole); per parlare di clima bisogna invece prendere in considerazione aspetti diversi: le zone del pianeta, le temperature delle stagioni, i flussi di aria e le correnti del mare. Quando si parla di tempo, invece, si parla di fenomeni locali limitati nel tempo. Se il tempo meteorologico cambia velocemente, il clima varia molto più lentamente.

CAMBIAMENTO CLIMATICO E ATMOSFERA TERRESTRE

Ma il cambiamento climatico può avvenire anche più velocemente, nella misura in cui cambia la composizione dell’atmosfera. Sia la meteorologia sia la climatologia studiano i cambiamenti della nostra atmosfera: i cambiamenti sono determinati non solo da come si muove l’aria ma anche da che composizione ha. Un esempio: l’atmosfera trattiene parte del calore del Sole, permettendo la vita nel nostro pianeta. Il calore trattenuto dall’atmosfera terrestre dipende sia dalla densità della stessa, sia dalla sua composizione.

Alcuni composti, infatti, trattengono meglio il calore di altri. Questo è quello che viene chiamato effetto serra, il fenomeno del riscaldamento globale della Terra dovuto alla presenza di gas nell’atmosfera. Per esempio le molecole di anidride carbonica sono ottime per trattenere parte del calore, così come le molecole di acqua. Quello a cui bisogna stare attenti è la variazione di questi composti nell’atmosfera perché da questo dipende il modo in cui l’atmosfera trattiene il calore.

CAMBIAMENTO CLIMATICO: STORIA

Quello che abbiamo notato dall’inizio del Novecento è che, bruciando carburanti fossili, liberiamo un sacco di anidride carbonica nell’atmosfera e quello che si chiedevano gli scienziati dell’epoca era: “È possibile che l'anidride carbonica finisca per cambiare il modo in cui l’atmosfera trattiene il calore, portando a un riscaldamento del clima?”. Ed è esattamente questo che abbiamo osservato nell’arco del secolo scorso.

CAMBIAMENTO CLIMATICO E RISCALDAMENTO GLOBALE

Quando si parla di cambiamento climatico ci si riferisce al fatto che il clima in questo momento sta cambiando velocemente, ma quando si parla di riscaldamento globale ci si riferisce a come sta cambiando: il Pianeta si sta riscaldando, proprio a causa del calore in più trattenuto dall’atmosfera.

CAMBIAMENTO CLIMATICO: CONSEGUENZE

Questo fenomeno porta anche i ghiacciai a sciogliersi e porta all’aumento del livello del mare. L’innalzamento del livello del mare è dato da diversi elementi: l’acqua più calda occupa più volume; lo scioglimento dei ghiacciai; e perché diminuendo la quantità di ghiaccio che c’è ai poli diminuisce la quantità di bianco presente sulla terra, bianco che riflette indietro parte dei raggi solari.   

CAMBIAMENTO CLIMATICO: SOLUZIONI

Parlando del Sole, molti di voi si chiederanno: non è che nel tempo cambia anche la quantità di luce che arriva dal sole? Sì, ci sono momenti in cui il Sole può essere molto più attivo quindi riscalda di più la Terra. Ma negli ultimi decenni si è monitorata l’attività del Sole e non si è notato nessun aumento nella quantità di calore che ci arriva dalla stella. Abbiamo notato, invece, un aumento drastico nella quantità di anidride carbonica presente nell’atmosfera, quantità che non era mai stata così alta negli ultimi 800 mila anni. Per questo motivo dobbiamo stare attenti. Dobbiamo iniziare a usare sempre meno carburanti fossili, e prendere tutte le precauzioni per far fronte al cambiamento climatico che è già in atto.

Se sei interessato al tema, leggi anche:

CAMBIAMENTO CLIMATICO, SPIEGAZIONE: GUARDA IL VIDEO