Breve riassunto sugli Stati Uniti d'America

Stati Uniti d'America: riassunto di geografia sugli U.S.A. Analisi del territorio, dell'economia, delle risorse e della popolazione americana

Breve riassunto sugli Stati Uniti d'America
istock

Stati Uniti d'America: riassunto di geografia

Gli Stati Uniti d'America: riassunto
Fonte: istock

Il territorio degli Stati Uniti d’America è molto vasto ed è il quarto del mondo per estensione.

Gli Stati Uniti comprendono 50 stati, due dei quali sono staccati dal paese: l’Alaska, nel Nord-Ovest del paese e le Isole Hawaii nell’Oceano Pacifico centro-settentrionale.

Gli USA hanno una grande varietà di climi e ambienti naturali, e di solito le temperature aumentano procedendo da nord verso sud, mentre le precipitazioni diminuiscono procedendo da est verso ovest.

Il paese è attraversato da grandi fiumi; grazie a colossali opere idrauliche le loro acque servono come vie di comunicazione interne e per irrigare i terreni agricoli, favorendo in molti luoghi lo svolgimento dei commerci e delle attività agricole. I fiumi più importanti degli Stati Uniti sono: il Mississippi, l’Ohio, il Tennessee ed il Rio Grande. Nella regione dei Grandi Laghi ci sono i laghi più grandi del paese, quali: Superiore, Michigan, Huron, Erie e Ontario. Durante il corso del fiume Niagara che collega il lago Erie con il lago Ontario si formano le famose cascate del Niagara.

Stati Uniti d'America: popolazione e modelli urbani

La popolazione degli Stati Uniti d’America è di circa 332-334 milioni di abitanti, distribuiti sul territorio in modo non uniforme: la densità media è bassa, ma vi sono alcune aree intensamente popolate. La maggior parte degli abitanti si concentrano nella Costa Atlantica e nella regione dei Grandi Laghi. Nel Nord-Est degli Stati Uniti, sulla Costa Atlantica, si trova la megalopoli atlantica che comprende le città di: New York, Baltimora e Filadelfia e raccoglie circa 50 milioni di abitanti. Qui la densità abitativa è molto alta: circa 300 abitanti per chilometro quadrato. Nella regione dei Grandi Laghi la metropoli più popolosa è Chicago, nell’Illinois. Chicago ospita l’aeroporto più trafficato degli Stati Uniti. Altre importanti città di questa regione sono Detroit e Minneapolis. Sulla Costa Occidentale, in California, si estende un’altra importante megalopoli, che comprende le città di San Francisco e Los Angeles.

Stati Uniti d'America: risorse ed economia

L’economia degli Stati Uniti d’America è molto sviluppata, tanto che possiede la supremazia mondiale su diversi settori. Le risorse agricole e minerarie sono immense. Gli Stati Uniti sono al primo posto nel mondo per la coltivazione di mais e soia e per la produzione di alluminio, rame, carbone ed idrocarburi.

Il settore primario. Quasi il 50% del territorio statunitense è destinato all’agricoltura e la produzione è elevatissima, grazie all’uso di metodi di coltivazione moderni. Anche se in forma minore rispetto al passato, lo spazio agricolo americano è suddiviso in fasce (belt) destinate ad una sola coltura. Principalmente si coltivano mais, cotone e grano; ma nelle zone più calde come la California e la florida è diffusa anche la frutticultura. L’allevamento dei suini e dei bovini è fiorentissimo e copre i tre quarti del fabbisogno mondiale.

Il settore secondario. Il sottosuolo degli Stati Uniti è ricco di risorse minerarie ed energetiche distribuite in modo abbastanza omogeneo sul territorio.

I principali bacini carboniferi si trovano nei monti Appalachi, mentre i più importanti giacimenti di petrolio e gas naturale si trovano in Texas, Alaska, California e New Mexico. Le abbondanti risorse del sottosuolo hanno favorito lo sviluppo di industrie siderurgiche e meccaniche. Nell’industria elettronica, aeronautica e spaziale gli Stati Uniti hanno il predominio assoluto.

Il settore terziario. La maggioranza della popolazione statunitense è attiva nel settore terziario. Sono molto sviluppati i settori della ricerca scientifica, dell’informatica, delle telecomunicazioni e della finanza. Il turismo è molto fiorente nelle città e nei numerosi parchi nazionali che ogni anno attirano migliaia di turisti. Il sistema di trasporti è molto sviluppato: la rete stradale copre in modo capillare l’intero paese, mentre la rete ferroviaria, pur essendo tra le più estese del mondo, oggi è in declino a causa dello sviluppo del trasporto aereo. Il sistema aeroportuale è il più sviluppato del mondo: si contano oltre 15.000 piste di decollo e atterraggio ed oltre 30 compagnie aeree nazionali. Molto importante è anche il trasporto fluviale.

Stati Uniti d'America: la Statua della Libertà

La Statua della Libertà è uno dei simboli più rappresentativi degli Stati Uniti d'America. Ideata e realizzata da Frédéric Auguste Bartholdi con il contributo di Alexandre Gustave Eiffel, è stata inaugurata nel 1884, ma i lavori di costruzione iniziarono nel 1875. Ancora oggi è uno dei monumenti più visitati nel continente americano, nonché rappresentante degli ideali di democrazia e libertà. 

Oltre alla Statua della Libertà, i simboli per eccellenza degli U.S.A. sono: il Golden Gate Bridge di San Francisco, La Casa Bianca a Washington, ovvero la residenza ufficiale del presidente degli Stati Uniti, il Grand Canyon in Arizona, una delle bellezze naturali più affascinanti del mondo e il Monte Rushmore, gruppo scultoreo nella roccia che si trova nel Dakota del Sud.

Guarda il video sulla Statua della Libertà

Emigrazione europea negli Stati Uniti: l'audio lezione

Ascolta la puntata del nostro podcast Te lo spiega Studenti sull'emigrazione europea negli Stati Uniti.

Ascolta su Spreaker.

Approfondimenti sugli Stati Uniti d'America

Leggi anche:

Un consiglio in più