Un anno all'estero con Intercultura: 2.200 posti e 1.500 borse di studio per l'a.s. 2019-2020

Di Marta Ferrucci.

Un anno di scuola all'estero, 2.200 posti e 1.500 borse di studio Intercultura per l'anno scolastico 2019-2020

ANNO SCOLASTICO ALL'ESTERO E BORSE DI STUDIO

Studiare all'estero per l'a.s. 2019-2020
Studiare all'estero per l'a.s. 2019-2020 — Fonte: istock

Le possibilità di partecipare con una borsa di studio a un programma di Intercultura aumentano di giorno in giorno. Oltre al bando con centinaia di borse di studio offerte direttamente dall'Associazione, uscito ai primi di settembre, sono già molto numerose le borse di studio offerte da sponsor esterni.
Il 4 ottobre è infatti uscito il bando di concorso del programma ITACA 2019 di INPS per l'anno scolastico 2019/2020. Si tratta di 1.500 borse di studio per la partecipazione a programmi scolastici all'estero annuali, semestrali e trimestrali riservate a figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione. I programmi di Intercultura sono conformi ai requisiti del bando del programma ITACA di INPS e negli ultimi anni circa 450 vincitori di queste borse di studio hanno potuto finanziare in questo modo la partecipazione ai programmi di Intercultura.

Intercultura garantisce tutti i servizi previsti dal bando (che non è in esclusiva per Intercultura) e offre in aggiunta il percorso di formazione prima, durante e dopo il soggiorno all'estero, l'assistenza prima, durante e dopo il soggiorno all'estero e la certificazione delle competenze acquisite dagli studenti nell'intero percorso (per info www.intercultura.it/itaca).
Ma per chi è interessato a partecipare a un programma all'estero con Intercultura, le novità non sono finite.

BORSE DI STUDIO INTERCULTURA: POSTI E SCADENZE

L'elenco di tutte le borse di studio a disposizione è in continuo aggiornamento sul sito www.intercultura.it Le iscrizioni online al concorso di Intercultura sono aperte fino al 10 novembre 2018: i posti disponibili sono più di 2.200 e complessivamente lo scorso anno il 76% dei partecipanti è riuscito ad aggiudicarsi una borsa di studio totale o parziale. Il bando è rivolto a tutti gli studenti delle scuole superiori nati tra il 1 luglio 2001 e il 31 agosto 2004.

RICONOSCIMENTO DEL PERIODO TRASCORSO ALL'ESTERO E ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Per gli studenti che frequentano all'estero l'intero anno scolastico, la normativa scolastica italiana riconosce la possibilità di accedere alla classe successiva senza ripetere l’anno. Il Ministero dell’Istruzione ha chiarito (nota 843/2013) che le esperienze di studio all’estero sono “parte integrante dei percorsi di formazione e di istruzione” e che sono “valide per la riammissione nell’istituto di provenienza".
Inoltre, le esperienze di studio all'estero sono equiparate ai progetti di Alternanza Scuola Lavoro: per riconoscerle contano le competenze acquisite e il parere del Consiglio di Classe. Il 28 marzo 2017 il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca ha pubblicato la Nota MIUR prot. 3355 ​​con alcuni importanti chiarimenti sull'Alternanza Scuola Lavoro. In particolare, al punto 7 il MIUR si esprime sull' Alternanza Scuola Lavoro per “gli studenti che partecipano a esperienze di studio o formazione all'estero”.